ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 


Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato lunedì 27 febbraio 2017
ultima lettura lunedì 2 dicembre 2019

Questo lavoro e' adatto ad un pubblico adulto

New Life-Cap 6

di ItachiUchiha1309. Letto 178 volte. Dallo scaffale Fantasia

Quando mi sono svegliato erano passati tre giorni da quando mark mi ficcò una sbarra di ferro incandescente nello stomaco, quella che lui chiama operazione è andata a buon fine, al momento mi trovo steso sull'erba in una prateria a riflet.....

Quando mi sono svegliato erano passati tre giorni da quando mark mi ficcò una sbarra di ferro incandescente nello stomaco, quella che lui chiama operazione è andata a buon fine, al momento mi trovo steso sull'erba in una prateria a riflettere su tutto ciò che mi era accaduto fin'ora; ormai ero guarito ed ero pronto per ritornare alla gilda.
Da quando sono arrivato in questo mondo non mi sono quasi mai annoiato, per forza, in gioco c'era la mia vita; Mi chiedo cosa avrei fatto se non avessi incontrato Lathos, probabilmente sbranato da bestie nelle vicinanze, dato che quando mi ha trovato ero in una prateria che brulicava di mostri.
Il giorno dopo il risveglio volevo saperne di più su questi demoni, ed anche la magia di possessione che mi hanno inferto mi incuriosiva parecchio.
il libro che citava una vecchia battaglia fra umani e demoni citava:
" Colui che lo uccise, morì non poco dopo; Altro sangue si sparse in quella guerra.
L'eroe non ottenne altro che morte, colui che la vuole sconfiggere ne viene inondato.
La possessione ti distrugge, dominala e vincerai.
Ormai molti eroi morti invano camminano nel regno, senza meta e senza destino."
Non ho capito granchè di quel libro, ma mark aggiunse che devo essere entrato in contatto con un potere che risvegliò la maledizione.
Inoltre un dubbio mi venne in mene: " perchè ho il potere del diavolo? devo esserne grato o no? che vuol dire dominare un potere? perchè proprio io dovevo avere tutta questa seccatura?"
Due giorni dopo il risveglio ho giocato tutto il giorno con i bambini del villaggio.
Colui che mi impressionò molto fu uno che si chiama Jordan, era molto basso e grassotello, non aveva amici... senza contare l'aspetto eravamo due gocce d'acqua, esiliati dalla società per via di qualocosa di insignificante, lui per l'aspetto e io perchè leggevo manga.
Quando gli raccontai la mia storia nell'altro mondo lui disse che eravamo simili, poi ci abbiamo riso sopra e infine ci siamo svagati giocando a lanciare sassi nel laghetto.
Oggi però ritorno a casa, già ormai considero la gilda una casa, non ho amici della mia età ma almeno non mi isolano, saranno violenti e stupidi, come Mark, ma almeno dimostrano di tenerci a uno come me.
Quella e la mia casa,la mia famiglia, e i miei amici; Sono tutto.
" Yo, Hitan"
Qualcuno dietro di me mi salutò, mi voltai per vedere chi era, era Jordan.
" Hey Jordy"
gli dissi muovendo la mano e sorridendogli.
"oggi partirai vero? non è che potrei venire pure io...ehm... con te?...."
magari potessi deciderlo io Jordy, quel posto non è un parco giochi, devi sempre allenarti e fare qualche missione per pagare le tasse della gilda ( Per ora le tasse non le pago io), perciò a meno che non caschi dal cielo attirando l'attenzione di un nomade compulsivo non penso sia così facile entrare.
" Non saprei... quel posto è pieno di vecchi bastardi, se aggiungessimo un'altra principessina ci daranno delle lesbiche, ma comunque preferirei di no;"
" Capisco... S-scusa per la mia richiesta stupida ehehehe"
mi dispiace, ma ti salverei la vita dicendoti di rimanere qua
" Ascoltami, io non sono ancora maggiorenne perciò non devo fare obbligatoriamente missioni, e quando potrò uscire questo villaggio sarà il primo in cui mi recherò va bene?"
Sorrise
"SI!"
Meno male, un problema in meno.
Ora è arrivato il momento della partenza,
Ci rivedremo presto Villaggio dei cedri.
Ritorno

"certo che è davvero noioso andare a cavallo per più di un'ora"
Mark ha iniziato a lamentasi già da qualche minuto, inizio a non sopportarlo più.
Dopo che abbiamo salutato tutte le persone del villaggio Mark ed io eravamo pronti a partire per ritornare a casa.
" Resisti ancora un pò, maestro"
lui continuò a sbuffare per tutto il resto del viaggio, certe volte non lo sopportavo proprio.
...
"SIAMO TORNATIIIII!!!!!!!!"
Il maestro iniziò ad urlare il nostro arrivo non appena siamo entrati nel castello, in questi 6 giorni non era cambiato nulla, se non qualche spostamento di tavolo o botti di birra in meno.
" Ti sei divertito a fare il principe azzuro eh Mark!?"
Dannato bastardo!!!!
Quello che ha appena parlato è quello che mi sfotte di più, la deve smettere di paragonarmi a una principessa;
la cosa che mi rode maggiormente è che è anche molto forte e se volessi sfidarlo perderei sicuramente.
" già già...comunque avevete qualcosa da mangiare? io e questo giovanotto siamo affamati!!!!"
Come dargli torto, non abbiamo mangiato niente da 2 giorni, non voleva che io e lui accettassimo cibo dal villaggio, dannato stupido.
" Certo, è tutto nella cucina.... ah giusto.... ieri è arrivato un messaggio da parte di Lathos, a quanto pare farà ritorno domani e ci ha detto di prepararti un buon equipaggiamento Hitan"
Colui che parlò era quello con il compito di gestire il castello; era magrolino con i capelli tutti arruffati. si vedeva anche molto chiaramente che era anche lui maltrattato come me.
Forse vuole che andiamo in una qualche missione se vuole che usi un buon equipaggiamento?
bah, la voglia di uccidere mostri e finire come prima non mi entusiasma manco un pò, ma almeno se sono con Lathos non rischierò di morire sicuramente.
" Ottimo... Andiamo in cucina Hitan!"
"Si!"
dopo qualche minuto il cibo ci venne portato sul tavolo dalla cucina dallo chef della gilda, non l'ho ancora visto nel castello, infatti, molti dicono che il cibo lo prepara da fuori, non deve essere particolarmente socievole.
Allora.... minestra, insalata e fagioli.... se non avessi fame avrei sicuramente rifiutato il tutto, ma dato che non mangio da un bel pò non mi viene voglia di lamentarmi e mangiai con calma il tutto.
...
Se non mi sbaglio Lathos aveva detto nel messaggio anche l'equipaggiamento necessario, allora:
armatura completa del soldato nero (forgiata dal fabbro)
Set pozioni complete
Viveri
Coltello del soldato nero

Su un libbro ho letto che gli equipaggiamenti che finivano con "soldato nero" erano neri con strisce sottili e luminose, di solito color rosso o arancione.
Quando chiesi al fabbro di nome Bendy, bel nome eh?, di forgiarmi l'armatura non esitò un attimo e ci mise veramente poco a crearla.
Quando indossai quella meraviglia rimasti incantato, apparte il fatto che mi calzava a pennello, era super leggera, ho provato a vedere la resistenza ed era buona, l'estetica era fantastica e aveva un non so che di tenebroso... mi piace!.
Il fabbro mi regalò anche un mantello nero che mi arrivava fin sotto le ginocchia, aveva la capacità di assorbire il fuoco;
Le pozioni le misi nel borsellino che avevo attaccato al lato destro del busto, e il coltello lo tenevo sotto l'avambraccio, era privo di lama, la dovevo creare con il mana ogni volta che lo volevo usare.
Con tutto questo equipaggiamento addosso mi sentivo un gran figo, il mantello mi dava il tocco di classe, ma alcuni non appena mi videro conciato in questo modo non si stettero mica zitti eh... Sempre a sfottere quei vecchi bastardi.
...
Le campane del castello iniziarono a suonare
Questo significa che è arrivato uno dei tre più forti della gilda, e dato che oggi doveva arrivare Lathos, doveva essere per forza lui.
Andai subito al portone per essere il primo a salutarlo;
Il Guerriero correva velocissimo sul cavallo e appena arrivato davanti al portone fece impennare il cavallo, tutto in modo maledettamente teatrale.
" Heeeeey Lathooss!!!!"
Il mio saluto fù il primo del coro
" Bentornato Lathos"
" Yo gente!.... ehm... Sei pronto Hitan?dobbiamo andare svelto!"
Cosa? di già?
"C-cosa?"
"come cosa? non ti è arrivato il messaggio?
" Intendo che dobbiamo partire già ora?"
" Ovvio...sono venuto solo per te"
Okay... non so se sentirmi felice o preoccupato
" O-okay... ehmmm.... V-vado a prendere il cavallo e partiamo"
" Veloce!"
Dannato bastardo, nel messaggio non mi avevi detto quando partiremo... dannazione oggi volevo riposarmi!
Salii sopra il cavallo e seguì di corsa Lathos che andava poco più veloce di me.
Chissà dove vorrà mai andare.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: