ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 


Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato venerdì 24 febbraio 2017
ultima lettura sabato 15 giugno 2019

Questo lavoro e' adatto ad un pubblico adulto

DIARIO . L'INIZIO - LA MIA TRASFORMAZIONE IN UN SISSY MAID. ( fine prima parte)

di sempretibet. Letto 1531 volte. Dallo scaffale Eros

-Con te puttanella... ci andrò piano. Non ti farò male, vedrai, ora lecco il tuo splendido buco, lo bagno bene e sai? Per abituarti... per primo ti inculerà Andrea, mentre io ti guardo per il mio piacere. Vero che vuoi il piacere della tua padrona?


-Con te puttanella... ci andrò piano. Non ti farò male, vedrai, ora lecco il tuo splendido buco, lo bagno bene e sai? Per abituarti... per primo ti inculerà Andrea, mentre io ti guardo per il mio piacere. Vero che vuoi il piacere della tua padrona? Puttanella?

Ed è il cazzo duro, durissimo di Andrea che mi entra dentro. Lo sento spingere e sforzare e dopo tanto sforzo entrarmi dentro. Lei... guarda... mi eccita che mi guardi. Mi eccita essere inculato per il suo piacere.
Mi fa montare per un po' poi comanda ad Andrea di uscire.
Ora tocca a me prendere lui!
Ha il culo aperto... spingo e gli sono dentro e inizio a pomparlo!
Forte, i colpi sempre più profondi e violenti!
La mia padrona mi guarda, adoro farmi vedere da lei! Mi si mette dietro e sento il grosso suo cazzo spingere fra le mie natiche mentre sto inculando Andrea! La mia libidine mi fa spingere il culo verso di lei! Voglio che lei mi sodomizzi, che mi faccia suo! Voglio appartenerle e finalmente la sento spingere e sfondarmi il culo!
E' dentro! Mi tiene e mi sodomizza feroce e io trasmetto le sue spinte nel culo di Andrea! Ci scopiamo!
E sento che quello strofinare interno mi fa impazzire, il cazzo fa male da tanto è duro. E... godo di un piacere diverso, mai provato, godo di continuo. Sborro pochissimo nel culo di Andrea, delle gocce ma continuo a godere. Oh... è un orgasmo continuo! Mentre mi sbatte contro il culo e io mi faccio mio cugino!
Non so dire quanto dura, davvero. Ho la confusione totale, So che ho goduto tantissimo.
Poi... mentre lei esce da me, dice...

-Questo è il pegging... puttanella, ma quanto ti piace? Hai goduto... piccola troia?

Oh si... mia padrona! Mi è piaciuto tantissimo! Grazie.
Come finisce la cosa? Credo sia tardissimo ormai, le ore sono volate.
(FOTO DI CLARA E DEL SUO STRAP-ON)
Finisce che io e Andrea la prendiamo. Possediamo noi la nostra padrona.
Lei ci vuole... per il suo piacere!
E ci prende nel suo bel culo.
Uno dopo l'altro.
Ho davvero il cazzo che scoppia.
Poi... in stanza, sfiniti, Andrea mi chiede...

-Allora... ti è piaciuto?-
-Oh... si... da morire.-
-Vedrai che ti farà godere anche di più...-

Caro diario...

Purtroppo ho saltato qualche giorno nell'aggiornarti.
Devo dirti che vivo dei giorni estremamente eccitanti. Sia Andrea che io aspettiamo la sera per avere la nostra padrona.
Ora ci fa vestire anche di tute di lattice.
Tutto per il suo piacere.
Ecco come mi ha vestito e ti mostro tutta la mia eccitazione.
(FOTO MIA ECCITATO)
Oltre a possedermi nel modo che ben sai e a lasciarsi prendere lei stessa da noi due, ci costringe a leccarla lungamente, sia la sua deliziosa fica che si bagna come una fontana e ti assicuro che sa un sapore e un profumo delizioso.
Nulla di simile al mondo, credo.
Sia... dicevo, il suo delizioso buco del culo! Un vero gioiello di bellezza, scuro, incastonato fra due natiche meravigliose.
Mi ha detto che leccare il culo si dice... “bacio greco”!
Io e Andrea andiamo molto d'accordo ora, più di prima. Lui come me, è innamorato di Clara, la nostra padrona.

Caro diario...
La cosa con la nostra padrona si sta evolvendo, ma non capisco verso cosa.
Poi... tu sai che sono un osservatore attento, ho notato un cambiamento nei miei zii, non so spiegarti ma è come un atteggiamento di complicità, come se sapessero. Ma da chi hanno saputo e cosa sanno?
Sicuro che Andrea e Clara hanno una confidenza fra loro che io non ho, mah... vedremo.
Intanto la nostra padrona vuol farci indossare degli abiti da vera cameriera.
E... ci insegna a servire a tavola.
Come presentare le pietanze, da che parte dell'ospite proporle e via discorrendo.
Io le ubbidisco in tutto e per tutto.
So... che a soddisfare tutti i suoi desideri poi sarò premiato.
Adoro tutto di lei.
Leccarla.
Godere della sua deliziosa fica.
Del suo stretto e profumato culo.
Godo ad essere inculato lungamente dal suo cazzo di silicone.

Oh... una variante.
Ha preso a... orinarci in bocca, a tutti e due. Io l'adoro! Ci dice che siamo i suoi “cessi”, i suoi “orinatoi”, ma lo dice ridendo... mentre ci piscia addosso!
Io ne godo molto ad essere inondato dalla sua profumata pioggia dorata!
Ecco... è questo il costume che indosso...
(FOTO DEL MIO COSTUME)
EHM... FINISCE QUI LA PRIMA PARTE DI QUESTO RACCONTO PRESENTATO A MO' DI DIARIO, IL SEGUITO, VOLENDO, LO TROVATE NEL MIO BLOG.
Tibet.
da
sempretibet.blogspot.it



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: