ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato lunedì 20 febbraio 2017
ultima lettura giovedì 23 maggio 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

prosegue come promesso ..." ma davvero pazzesco ...." del 17/02/2017

di Tin. Letto 259 volte. Dallo scaffale Viaggi

.."ma tu lo sai che secondo me e molti altri dovresti scrivere un libro per tutto quello che mi hai raccontato in questi anni....”e stavolta vuoi per la strana coincidenza del numero e delle coincidenze che andrete poi a scoprire ci penso su e .......

Premessa

20 gennaio 2017 una mia carissima amica per l'ennesima avventura giuridica, personale e sentimentale in cui mi trovo a sguazzare che le sto raccontando, mi dice: “ma tu lo sai che secondo me e molti altri dovresti scrivere un libro per tutto quello che mi hai raccontato in questi anni....”e stavolta vuoi per la strana coincidenza del numero e delle coincidenze che andrete poi a scoprire ci penso su e in effetti mi piacerebbe farlo.

Non sono assolutamente una scrittrice e non ho la presunzione assolutamente di neanche potermi avvicinare a redigere un libro ma sicuramente le storie e le coincidenze strane che hanno avvinghiato la mia persona negli ultimi 8 anni hanno dell'incredibile..... e quindi una serie di racconti o un romanzo breve o forse un tentativo almeno lo meritano.


Capitolo 1 – 20 ?.... perchè?

20 maggio 2009 proprio una giornata perfetta per una gita.... si già una gita ma dove e con che presupposti? Io ero davvero indecisa ma sicuramente felice e anche elettrizzata presa come ero da nuovi stimoli e orizzonti.

Ma facciamo un passo indietro, 20 novembre 2008 ….. in effetti il titolo non è mica a caso.... annoiata in pausa pranzo e senza il solito cine-forum con i colleghi, sfoglio distratta la mia bacheca di facebook e commento qualcosa senza tantissimo interesse; noto però un messaggio che aspetta di essere accettato quindi da uno “sconosciuto”.....

Siiiii sconosciuto un cavolo! anche se il messaggio scrive così: ”Ma allora ci sono proprio tutti su fb …. ti ricordi ancora di me” e poi una firma e una foto eloquente; si in effetti giace da sempre nei mie pensieri di ragazza di oratorio, e profuma di compagnia della piazzetta, di giochi, di gare, di 24 ore di pallavolo, di cacce al tesoro... incredibile è “Vin”.

Io più divertita che interessata, rispondo ma non prima di aver controllato amici in comune, infatti è da qualche mese che sono in crisi coniugale con mio marito Mario e prossima alla separazione. Vista la volontà unilaterale alla separazione da parte mia ero anche molto decisa a non allargare momentaneamente cerchie di “conoscenze” ne tanto meno a cercarmi una consolazione come mi suggerivano le mie splendide donne Amiche Linda e Stefania.

Ma torniamo al caro Vin: tra me pensavo come può una ragazza dimenticare il suo primo fidanzato?nonché idolo di quell'amore a cui credi quando hai 17 anni e ti stai preparando ad avere tutto dalla vita? Quell'amore tormentato che per la prima volta fa preoccupare i tuoi genitori, tanto da chiedere agli amici di svagarti di non trascurarti ?

Da lì qualche mi piace …. qualche condivisione comune ….

Intanto la tua volontà di stare bene e la presa di coscienza aiutano la mia euforia e il mio carattere sempre allegro e il 20 dicembre, sempre per “caso”, avvio la mia separazione.

Naturalmente da accentratrice quale sono inizio io tutta la trafila e man mano mi sento proiettata in un vortice di sentimenti “dalle stelle alle stalle” come dicevano i nonni degli adolescenti.

In quel bailamme di sentimenti contrastanti tipico della rinascita dopo un periodo di forti pressioni e costrizioni spinta a frequentare e tornare a vivere si ripresenta un altro amico di lunga data.

Luca è la persona a cui mia mamma si era rivolta quando era preoccupata per Vin e per come vivevo io questo amore tormentato e i miei la sua età “troppo matura”.

Luca, il compagno di scuola sempre presente, a cui non hai mai pensato come fidanzato ma che chiamavi sempre quando volevi condividere qualcosa o quando volevi fare un progetto nuovo a scuola, la persona che bastava che tu dicessi faccio due passi e la trovavi a fianco.

Le vite dopo quasi vent'anni sono cambiate e molto per entrambi, ma l'esser presente e le note scherzose e l'assetto di protezione sempre lo stesso... il cedimento? Forse un grande sbaglio, ma fatto con grande affetto per lui che, anche se solo per una volta, mi ha davvero coccolata e fatta sentire viva e amata.... e poi gran fisico e gran amatore ma questa è un'altra storia...

Certo che si poteva dopo questa prendere atto che si il mio matrimonio era decisamente naufragato; se potevo stare serena e sorridere dell'incontro d'amore con Luca e sentirmi viva a civettare con un Vin, che diventava sempre più ardito e provocatorio proprio come allora, direi che ero matura per il passo.

Il 20 febbraio …. manco a farlo apposta …..



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: