ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato martedì 7 febbraio 2017
ultima lettura lunedì 17 giugno 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

E se..

di Sallyz. Letto 346 volte. Dallo scaffale Amore

Ogni tanto mi chiedo "e se...?". Per ogni scelta fatta nella mia vita mi chiedo: se non l'avessi fatta? Se avessi scelto quello e non questo...

Ogni tanto mi chiedo "e se...?". Per ogni scelta fatta nella mia vita mi chiedo: se non l'avessi fatta? Se avessi scelto quello e non questo? E cerco di immaginare come sarebbe stato. Come sarei stata io. E se non avessi lasciato L? Se avessi continuato la mia piatta, noiosa, banale vita di coppia? Avrei passato quei momenti di silenzio in cui speri di addormentarti e non svegliarti più. O di svegliarti un'isola deserta. Tu, la spiaggia e litri di margarita. E avrei fatto sesso sdraiata impassibile pensando "Ti sbrighi a venire??" E sarei stata davvero grassa. Ooohhh se lo sarei stata!! Enormemente e tristemente. Perchè quando sono infelice carboidrati e grassi colmano il vuoto nel cuore. Lui si è preso gran parte di me e dei miei sogni. Credevo nell'amore una volta. Per questo lo cercavo disperatamente in M? L mi aveva così prosciugata che avevo bisogno di un amore forte, potente, industruttibile. Ma non era amore con M. Era ossessione. Era orgoglio ferito. Come poteva non amarmi come L? Mi scopava senza pietà, mi umiliava. L'ho capito troppo tardi. Ma anche lui si è preso un pezzetto di me. E se mi fossi fatta andar bene tutti gli altri? Uno qualunque di quelli che stavano nel mezzo? Sarebbe finita come con L. Annoiata e frustrata. Senza carattere, senza vita. Ma tutti loro, tutti, hanno preso un pezzetto di me. Hanno portato via un pò di speranza di un lieto fine, un pò di magia. Anche A. E se con lui non avessi fatto la facile? Perchè così ho fatto. Ho dato l'impressione di essere ciò che non sono. Perchè fondamentalmente sono una cagasotto. Mi nascondo dietro alla scusa che gli uomini vogliono solo sesso. E mi metto la maschera della superficialitá per non mettermi davvero in gioco. Perchè quello a cui penso sempre è: e se poi va male? E se dovessi soffrire riuscirei a guarire? Credo comunque che ad A piacessi davvero, prima di saltargli addosso sul mio divano e ficcargli la lingua in gola. Sarebbe andata avanti? Sarebbe stata dura, lo so. Lui era bello come il sole, simpatico, intelligente. Alto con gli occhi nocciola. Bello, davvero. Ma completamente psicopatico. Sarei impazzita, più che mai. Ma l'uomo che più mi fa chiedere "e se.." è sempre lui... F. E se non ci fossimo mai baciati? E se fossi stata meno sfacciata, diretta? E se l'avesse lasciata staremmo insieme? Saremmo una coppia felice? Mi viene da rispondere sì. Ma anche no. Il mio cuore dice che sarei davvero felice, pazza di amore, pazza di gioia. Lui è totalmente folle, irrequieto. Mette una maschera di normalità per nascondere quanto in realtà sia un disagiato perennemente insoddisfatto e incoerente. E la sua follia va a braccetto con la mia. Ed è per questo motivo che siamo così legati, in perfetta armonia. Ma se ci fossimo comportati diversamente, più maturi, avremmo avuto un futuro? Una famiglia? È questo che mi sono persa? Una famiglia con l'uomo che amo perchè ho fatto scelte sbagliate? Perchè non mi sono comportata come avrei dovuto? E se invece era così che doveva andare? E se invece io credo che sia tutto qui, tutto perso, ma il futuro avesse in serbo ancora qualcosa di buono per me? Ma di buono davvero, di migliore. E se io stessi cercando in ogni modo di impedire al futuro di arrivare perchè ho paura di quello che non so? Lo meriterei comunque un futuro migliore?


Commenti

pubblicato il martedì 7 febbraio 2017
theLunatic, ha scritto: Ho letto due volte il tuo racconto ... il tuo "brain storm", il tuo tormento dell'anima! L'ho letto e mi sono chiesto ... " e se non lo avessi letto?". Beh avrei perso l'occasione di provare di rivolgere anche a me stesso le medesime domande. Tutti noi abbiamo mille "futuribili" ma un solo futuro, mille volte la vita ci porta ad un bivio e dobbiamo scegliere una strada abbandonandone un'altra. Non sapremo mai se quella scelta è la via giusta ma forse è anche queto il bello della vita!

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: