ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato mercoledì 25 gennaio 2017
ultima lettura sabato 20 giugno 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Un viaggio verso la fine

di giuse477. Letto 411 volte. Dallo scaffale Filosofia

Dicono che quando dinanzi a te s’innalza un muro di oscurità è perché sei vicino alla luce; ma se ciò che enunciano fosse  vero, per quale motivo a me non succede. Non riesco a vedere niente, se non il nulla; il v...

Dicono che quando dinanzi a te s’innalza un muro di oscurità è perché sei vicino alla luce; ma se ciò che enunciano fosse vero, per quale motivo a me non succede. Non riesco a vedere niente, se non il nulla; il vuoto più totale, un abisso cui la profondità viene celata dall’immenso buio che si è creato nel momento in cui….quale momento, non riesco a ricordare. Che cosa avevo fatto pochi minuti fa prima di perdere completamente tutti i vivaci colori della vita, e per quale ragione non riuscivo a vederli, perché è tutto così buio. Forse stavo semplicemente dormendo, bastava riaprire gli occhi; ma per un strano motivo non ci riuscivo. Oltre all’oscurità che mi si mostrava, provavo una strana sensazione intorno a me, come se il mio corpo si stesse muovendo. Più ci riflettevo e più mi accorgevo di non sentire le mie gambe, le mie braccia; solo un soffio di aria fredda e nello stesso tempo calda che mi circondava e che mi s’insabbiava dentro di me. Una sensazione piacevole e inquietante nello stesso momento, ma anche di libertà; era come se stessi affrontando un viaggio ad occhi chiusi, senza sapere in quale direzione ero diretto, nonostante ciò mi sentivo felice, senza preoccupazioni….mi sentivo libero!



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: