ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 7.637 ewriters e abbiamo pubblicato 68.351 lavori, che sono stati letti 41.943.175 volte e commentati 53.230 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 


Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato mercoledì 11 gennaio 2017
ultima lettura venerdì 24 febbraio 2017

Questo lavoro e' adatto ad un pubblico adulto

Noi siamo il piacere 1

di Moon69. Letto 709 volte. Dallo scaffale Eros

Quattro ragazzi cresciuti insieme. Luna, Totta, Simon e Chris. Sono studenti universitari che condividono casa e vita. Coinquilini con un rapporto speciale. Che va oltre amicizia ed amore.--..

-Simon muoviti mi serve la doccia!!!-
-Luna non rompere, se proprio ti serve subito vieni a farla con me! Io sono entrato da poco.-
- lo sai che non si puó, finiremmo col fare altro. E le regole di questa casa le conosci, o con tutti o con nessuno.-
-è solo una doccia, muovi quel bel culo che ti ritrovi ed entra!-
-va bene stupido, fammi spazio-
Simon è uno de miei coinquilini, bello , muscoloso, biondo con gli occhi verdi. Poi ci sono Chris, tipico mediterraneo, moro , fisico mozzafiato , occhi marroni e Totta, alta, mora, occhi verdi, un culo e delle tette da paura. Io sono Luna, uguale a Totta, solo con i capelli biondi e gli occhi azzurri, siamo sorelle.
Entrai nella doccia con Simon, solo per fare una doccia questa volta, abbiamo stabilito di poter fare sesso solente quando siamo tutti presenti per evitare gelosie e litigi.
Ma non amdó proprio così. Simon inizia a lavarmi la schiena spargendomi il sapone con le mani, poi arriva alle spalle, fino ai seni. A quel punto mi inizia a lavare i seni delicatamente, facendomi cenno di stare zitta, in cucina ci sono Cheis e Totta e non devono sentire nulla. Inizia a mordermi i capezzoli, a leccarli e a lasciare dei segni su di essi. Mi si mette dietro le spalle e fa scendare le sue mani lungo i miei fianchi. La mia voglia inizia a crescere, sento la mia figa che si bagna, che è pronta a farsi sfondare bene. Lui scende con la sua mano, mi sfiora da fuori, mi tocca il clitoride, sa che mi piace da morire masturbarmi da fuori e sa benissimo come farmi cedere. Infila un dito mentre con l'altra mano continua a stuzzicarmi il clitoride. Sento il suo menbro pigiare contro la mia schiena, mi vuole. Ma prima continua a torturarmi. L'acqua scende su fi noi, calda, porta via i miei umori. Inizio a dimenarmi quando infila tutta la mano e aumenta il ritmo. Mi tappa la bocca, non possiamo farci sentire. Mi sfonda con la mano. Fino a che non mi piega , 'i apre il culo e me lo butta dentro facendomi urlare e pompando forte come mai! Urlo di piacere sbattendo contro il muro, mi sta spaccando il culo e mi piace da morire. Sono piegata a 90 ormai e non riesco a fermarlo. Mi viene dentro ed io lo accolgo tutto, mi piace sentirmi colare il calore del suo sperma in mezzo alle gambe.
Usciamo dalla doccia e troviamo Chris e Totta fermi allo stipite della pirta. Hanno sentito tutto naturalmente.
-penso che voi ci dobbiate qualcosa- dice Totta spogliandosi.
andiamo in sala e ci buttiamo sul divano. Lascio Simon a Totta e io mi occupo di Chris. Lo spoglio velocemente. È bello quanto Simon, sono fratelli pure loro. Inizio a baciarli il collo fino a che non sento che è eccitato , scendo, mi inginocchio davanti a lui che mi tiene per i capelli con la mano. Guardo il suo cazzo, è spettacolare , lo prendo cona mano e glielo lecco guardandolo negli occhi. Me lo infilo tutto in bocca ed inizio a farli un pompino. Lo succhio, lo lecco, dentro , fuori, voglio farlo venire nella mia bocca , voglio ingoiare i suoi umori. Nel frattempo Totta e sopra Simon, lo sta cavalcando come solo lei sa fare, si sente lo sbattere del suo culo contro la palle dell'altro. Si sente quanto è bagnata dallo sciacquettio del rumore. Non resisto, dobbiamo cambiare pose. Vado da mia sorella, la faccio sdraiare e mi metto con la vagina sopra la mia bocca per farmela leccare e per leccarla contemporaneamente a lei. Mentre me la lecca aggiunge le dita, sempre di più. . Lo facciamo da sempre. Ci conosciamo troppo bene. Con la lingua fa giri, cerchi, , mi morde il clitoride e lo stesso faccio io. Andimiamo come non mai e intanto i due fratelli ci guardano e si masturbano. Ci fermano ci fanno allargare le gambe e dopo due pompate ci vengono dentro tutto il loro sperma caldo che cola su di noi. A qiel punto per pulire quello. He cola io e Totta ricominciamo il nostro 69, ingoiando gli umori di tuttti e 4.


Commenti

pubblicato il giovedì 12 gennaio 2017
Jude, ha scritto: Bel racconto, senza fronzoli. Diretto e efficace, arriva dritto al punto...mi piace!

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: