ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato giovedì 5 gennaio 2017
ultima lettura martedì 18 febbraio 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Manifesto funebre

di Batckas. Letto 451 volte. Dallo scaffale Pensieri

Quella persona con cui forse abbiamo parlato, che abbiamo visto e vissuto fino a qualche momento prima. Come è possibile? In preda all'ansia si cerca la persona cara, la cui assenza è inimmaginabile.

Leggiamo un manifesto funebre dove a caratteri cubitali sono segnati nome e cognome di una persona cara, non ci sono ulteriori informazioni.
Quella persona con cui forse abbiamo parlato, che abbiamo visto e vissuto fino a qualche momento prima.
Come è possibile?
In preda all'ansia si cerca la persona cara, la cui assenza è inimmaginabile.
Quel volto amato, il cui nome è sul manifesto funebre, però, sorride nel vederci.
Non c'è morte, c'è vita.
Il nome e il cognome del defunto appartengono a un altro individuo, ad una persona cara... ma per altri.
Quali emozioni albergano nel cuore?
Siamo felici che la persona cara sia viva mentre qualcun altro soffre di ciò che noi abbiamo temuto negli istanti in cui abbiamo letto quel nome.
Probabilmente anche l'altro in lacrime aveva letto il manifesto e, come noi, ha sperato fino all'ultimo, quando gli occhi si sono posati sul cadavere, che la vita avesse abbandonato il corpo di un altro, non quello della persona a cui si vuole bene.
Giusto?
Sbagliato?
Sono dispiaciuto per il defunto ma, allo stesso tempo, sono sollevato che la mietitrice non abbia posato lo sguardo sulle persone a me care.
Tutto è soggettivo, niente che concerne l'umanità in quanto tale può possedere definizioni assolute, ma continuiamo pure a scannarci per esse.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: