ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato mercoledì 28 dicembre 2016
ultima lettura mercoledì 10 giugno 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

TERZINE SQUINTERNATE

di jenagamuna. Letto 295 volte. Dallo scaffale Poesia

615 La vita la prendeva sempre in corsa. saltando a bordo senza complimenti. Hai voglia a dire che era solo un’orsa.   616 Sputava ogni notte sogni fetenti che il letto tramutavano in palude. Folate di passioni decadenti.   61...

615

La vita la prendeva sempre in corsa.

saltando a bordo senza complimenti.

Hai voglia a dire che era solo un’orsa.

616

Sputava ogni notte sogni fetenti

che il letto tramutavano in palude.

Folate di passioni decadenti.

617

Scavava nella merda a mani nude

però senza entusiasmo, con distacco.

C’è gente che la vita non la illude.

618

Credeva solamente nel dio Bacco

del quale professavasi vestale.

Fiutava il vino rosso come un bracco.

619

Soffriva di un disturbo intestinale

che in genere ispirava flatulenze.

Riusciva a dargli un metro musicale.

620

I Medici regnarono a Firenze

poi presero di mira le corsie

e…. certo che ne scrivo di scemenze.

621

In un mondo che genera fobie

a me sorge spontanea una domanda:

chi c’è dietro l’attacco delle scie?!

622

Suonava il clarinetto nella Banda,

giocava nella squadra della Uesse

ma aveva un matador nella mutanda.

623

Ai tempi che s’andava col calesse

nessuno usava ancora il cellulare,

le femmine non erano connesse.

624

Vendeva l’amore sul lungomare

però non emetteva mai fattura.

Adesso sta in galera a sferruzzare.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: