ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato mercoledì 28 dicembre 2016
ultima lettura giovedì 15 ottobre 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

TERZINE SQUINTERNATE

di jenagamuna. Letto 538 volte. Dallo scaffale Poesia

605 Soffrivano il solletico le aiuole del vento brizzolato di rugiada. Profumi si esibivano in capriole.   606 Il mare pastrocchiava nella rada giocando con la luna a rimpiattino. Il vento già ispirava una lambada.   607 Cos...

605

Soffrivano il solletico le aiuole

del vento brizzolato di rugiada.

Profumi si esibivano in capriole.

606

Il mare pastrocchiava nella rada

giocando con la luna a rimpiattino.

Il vento già ispirava una lambada.

607

Cosa c’è di più triste di un bambino

cui gli adulti hanno levato il sorriso

perché ha visto quanto grande è Caino?.

608

Lei di nome faceva Fiordaliso,

un nome lungo più della persona

ma corto molto più del suo sorriso.

609

Vi ricordate la Staller, l’Ilona,

che fu da pornostar di mezza tacca

forgiata in una radical icona?

610

he brutta cosa non capirci un’acca

all’estero se non sei poliglotta.

Ma ovunque una cacca resta una cacca.

611

Perché si dice figlio di mignotta?

Perché si dice “è tutto un puttanaio”?

Domande che a pensarci vien la gotta

612

Vivere a volte può essere un guaio,

da morto hai meno stress, hai meno grane.

A volte può servire avere un saio.

613

Giocava a carte con le pantegane

però finiva sempre in grandi liti:

baravano, le zoccole malsane.

614

Il bue per quanto faccia non va in vacca,

il toro invece a volte corre in Borsa.

Però questo Italiano quanto spacca.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: