ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato venerdì 16 dicembre 2016
ultima lettura sabato 4 luglio 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Pazzia

di ester1991. Letto 317 volte. Dallo scaffale Pensieri

“Da quando ho memoria cerco di catturare ciò che vedo attraverso i colori. Imbrattando una tela semplice, bianca di cotone...

“Da quando ho memoria cerco di catturare ciò che vedo attraverso i colori. Imbrattando una tela semplice, bianca di cotone.

Il piatto nel quale mescolo i toni della mia vita è ormai ingiallito e stanco, come lo sono io. La mia mano si muove autonoma, riproducendo ogni singola foglia, ogni oscillazione della vecchia quercia, che mi fa compagnia da un anno a questa parte.

Conosco le crepe del muro che cerca di rinchiudere ed uccidere la mia mente malata, mentre provo a riprodurre ancora una volta il tono perfetto del sangue. Simbolo della mia pazzia.

Guardo fuori cercando, nella nebbia fitta che avvolge il complesso del Queen Victoria Hospital, rendendolo spettrale e malinconico più del solito, il pettirosso dalla lunga coda.

Lo so che c’è. Per tutta la settimana ho messo fuori sul davanzale dei pezzi della fodera del mio cuscino. Lacerandola anche con i denti, sono riuscita a creare dei piccoli pezzi di stoffa, grazie ai quali quel piccolo essere può costruire un nido per la sua amata e per i suoi piccoli. Cosa che per un uomo non è sempre così semplice.

Sembro una vecchia pazza. In effetti, è quello che sono. Sono una donna rovinatasi con le proprie mani a cui è rimasto solo un uccello che non sa nemmeno che esisto, ma interressa solo ciò che ho da offrire.”



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: