ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 


Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato giovedì 15 dicembre 2016
ultima lettura sabato 25 gennaio 2020

Questo lavoro e' adatto ad un pubblico adulto

LA STRANA STORIA DI BENNIE BAKER

di SaverioCarinci. Letto 355 volte. Dallo scaffale Fantascienza

Nessuno poteva fermarci dopo quella solenne sbroza ci sentivamo i padroni della città. Ricordo con precisione che Carl aveva uno strano sorriso...

Nessuno poteva fermarci dopo quella solenne sbroza ci sentivamo i padroni della città. Ricordo con precisione che Carl aveva uno strano sorriso mentre era alla guida della sua Ford Thundrbird nuova e rossa fammiante. In quell'auto eravamo un po' stretti: io e Tom sul retro e davanti inseme a Carl c'era Lory. Quella notte avevamo chiuso il Big-Bob, un locale che frequentavamo spesso, in realtà il titolare, Bob appunto, ci aveva buttati fuori per via dell'ora tarda.

Ma pensandoci bene, quella sera non ci fregava di nulla...eravamo i padroni!

Carl : "che si fotta!!!"

Tom: "parlerà con tuo padre ...sei nei guai!"

Carl: "io so troppe cose su Bob...sa che potrei rovinarlo in qualsiasi momento..non lo farà...Bennie ne sa qualcosa!!! ahahahah!!!

Bennie: "va bene...ma adesso rallenta!"

Carl: "Andiamo...un po' di divertimento non ha ucciso mai nessuno..!"

Lory: "ahahah giusto!!! uuuuuuuuuuuuu!!!"

Non avrei mai immaginato che da lì a breve qualcosa ci avrebbe cambiato la vita per sempre in quella calda sera del 22 agosto 1972 ..

Un masso blu enorme in mezzo a una delle curve della Mulholland Road..Carl ubriaco fradicio lo prese in pieno distruggendo l'automobile nuova di zecca che gli aveva regalato il padre per il suo sedicesimo compleanno. Miracolosamente eravamo tutti illesi, un po' storditi ma stavamo bene. Uscimmo lentamente e barcollanti da quello che ormai era un rottame. io e Tom aiutammo Lory ..anche lei stava bene.

Carl: "CAZZO!!! SONO MORTO!!! E' UNA FOTTUTA TRAGEDIA..MA CHI HA MESSO QUESTO MEGALITE DI MERDA IN MEZZO ALLA STRADA ???

Tom: "calma, ragioniamo...è inutile agitarsi..."

Carl:"INUTILE?? MA VAFFANCULO!!!

Bennie:"ok basta ragazzi ! guardate quella cosa blu, è luminosa!!!"

Lory:"io ho paura..."

Il masso enorme in realtà non erà un masso enorme, si aprì uno sportello...

Tom:"ma che diavolo......"

Carl:"UUUUUUUUUU! L'ho scoperta io questa cosa, sicuramente vale un sacco di soldi, sembra una macchina del futuro!!! qualche scienziato pazzo l'ha costruita e poi se n'è sbarazzato considerandola pericolosa! e adesso è mia!

Bennie:"ma che cavolo mangi a colazione per dire queste cretinate..non sappiamo ancora cos'è, qualcuno dovrebbe dare un'occhiata dentro"

Lory:"sta arrivando una macchina ragazzi!"

Mentre discutevamo su chi sarebbe andato a controllare oltre lo sportello aperto della "cosa" blu arrivò la polizia a rendere tutto più maledettamernte difficile. Harry giovane poliziotto della nostra città insieme a Jim suo superiore scendono dall'auto.

Harry:"Ragazzi che cosa avete combinato questa volta?"

Jim:"ci è arrivata la segnalazione di una grosso masso qui sulla Mulholland Road, e guarda un po' il caso ci siete anche voi di mezzo! ma che diavolo è quel coso? e come l'avete portato lì?

Harry:"questa volta l'avete fatta grossa!"

Carl:"noi non abbiamo fatto un bel niente OK? stavamo tranquillamente facendo un giro con quella che era la mia auto e ad un certo punto BUM! fine del racconto.."

Harry:"mi spieghi a quale auto ti riferisci? qui non c'è nulla!"

Carl:"questa alle mie spalle...."

Sparita. L'auto era...sparita, eravamo sbalorditi. Ci guardammo intorno increduli sperando di vederla, ma dell'auto schiantata di Carl non c'era più nessuna traccia. Stava succedendo qualcosa di molto strano nella piccola cittadina di Bell...

FINE PRIMA PARTE.

(Se vuoi sapere come prosegue la storia scrivi la tua opinione sul racconto ai commenti. Accetto soprattutto critiche costruttive e consigli)



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: