ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato lunedì 5 dicembre 2016
ultima lettura venerdì 21 giugno 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Alla scoperta di se stessi - La partenza (Parte 6)

di edo17bosio. Letto 161 volte. Dallo scaffale Pensieri

Ricordo ancora quando ne parlai con mia madre, non sapevo se fosse più la preoccupazione di non vedermi più per 3 mesi o la felicità per il fatto di aver trovato un nuovo impiego, seppur stagionale, però pur sempre un lavoro.......

Ricordo ancora quando ne parlai con mia madre, non sapevo se fosse più la preoccupazione di non vedermi più per 3 mesi o la felicità per il fatto di aver trovato un nuovo impiego, seppur stagionale, però pur sempre un lavoro.
In quelle settimane ne approfittai per uscire con gli amici, andare al cinema e ordinai un pò di libri che mi facessero compagnia e mi dessero supporto durante i periodi difficili, tra cui la raccolta di pensieri di Marco Aurelio. D’altronde dove avrei potuto trovare la forza e il coraggio di rimanere da solo per 3 mesi senza la saggezza dell’imperatore filosofo? “Bisogna trovare la forza in noi stessi per poter affrontare le prove giorno dopo giorno” - direbbe lui - però tale forza ancora non l’avevo trovata e così mi servì un piccolo aiuto esterno proveniente da un lontano passato. In fondo, nonostante gli uomini siano soggetti all’inesorabile scorrere del tempo, la morte non avrà mai il potere di cancellare i loro pensieri che rimarranno eterni ed immutabili e un punto di rifermento e di supporto per le generazioni future che avvertiranno la necessità di ritrovare se stesse all’interno di una società sempre più conformista e standardizzata.
Così tra un’attività e l’altra arrivò il giorno della partenza, ma stavolta non andai in treno, bensì in auto, accompagnato dai miei genitori. Iniziai a pensare a quanto amore possa provare un genitore verso il proprio figlio se decisero di farsi 10 ore di auto consecutive tra andata e ritorno solo per rimanere ancora un pò di tempo con me.
Tuttavia, più ci avvicinavamo alla destinazione e più mi assaliva un senso di nostalgia e di paura. Ero spaventato dall’idea di dover spiccare il volo e allontanarmi dal caldo nido materno e dover affrontare tutte le difficoltà da solo.
Ne sarei mai stato capace? sarei riuscito a cavarmela e ad essere indipendente? Beh c’era un solo modo per scoprirlo…



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: