ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato sabato 5 novembre 2016
ultima lettura sabato 23 maggio 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Ti aspetterò sulla porta di casa

di OrazioAshlee. Letto 442 volte. Dallo scaffale Poesia

Ti aspetterò sulla porta di casa...I versi di García Lorcasono sempre pieni di zingari,e canore margherite,e tinte aranciateche si diste...

Ti aspetterò sulla porta di casa...
I versi di García Lorca
sono sempre pieni di zingari,
e canore margherite,
e tinte aranciate
che si distendono pigre
sulle lapidi dei cimiteri.
E violini senza una corda,
e zitelle che pregano in chiesa
sorde al subdolo sussurro della carne.
E ancora zingari a cavallo
su uno sfondo di luna piena
che sembra una testa di morto,
e torsoli di mela,
e bucce di banana,
e dadi truccati
in bossoli di trina argentata
tessuta in rossi fili di delusione.
Chiodi di garofano
che fissano le assi di una croce
da cui pende un Salvatore
dalla faccia di bambino,
e aquiloni ubriachi
che barcollano al vento andaluso,
e altri zingari ancora
con chitarre e coltelli serramanico,
e denti d'oro nella mascella
di un mercante di cavalli.
Ti aspetterò sulla porta di casa
e porterò con me
il libro di García Lorca.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: