ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 7.879 ewriters e abbiamo pubblicato 70.463 lavori, che sono stati letti 43.723.124 volte e commentati 53.982 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato venerdì 4 novembre 2016
ultima lettura venerdì 6 gennaio 2017

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

THE CURE

di Anitram. Letto 146 volte. Dallo scaffale Musica

Solo un'ora per arrivare a Milano ; da un anno aspettavo quel concerto. Mentre Salivo le scale del Mediolanum Forum, immaginavo come sarebbe stato ved...

Solo un'ora per arrivare a Milano ; da un anno aspettavo quel concerto. Mentre Salivo le scale del Mediolanum Forum, immaginavo come sarebbe stato vedere per la prima volta, il viso di Robert Smith, le cui canzoni hanno fatto parte della mia vita fin dall' infanzia. "Trust", "Letter to Elise", "A Forest", ma soprattutto "Pictures of you", solo alcuni dei meravigliosi testi della band dei miei 17 anni. Sono colonne sonore dei momenti della mia vita, dei miei viaggi, delle mie stagioni. Grazie a mio padre.

Probabilmente ero una delle ragazze più giovani tra tutti quei fan un po' punk. Sembrava un mondo così lontano da me, lontano dal mio tempo, ma così vicino al mio cuore e alla mia memoria. Il mondo degli anni 80, quando i "Cure" erano un fenomeno planetario. Quando i seguaci di quel cantante così particolare, con quella sua voce così meravigliosa, avevano i capelli blu, erano vestiti di nero, e indossavano cappottoni lunghi. Quando i capelli erano folti e tenuti su con il gel. Quella sera quel mondo sembrava poter rivivere, mentre tutto il pubblico cantava "Friday I'm in love".

Spensierata cantavo anche io, notando come fossero importanti per me quelle parole. Robert era fermo e cambiava chitarra e ha usato anche il piffero per la canzone colonna sonora del corvo. Un'atmosfera magica fluttuava la notte di Ognissanti e vedere "I Cure" è stato come chiudere un capitolo della mia vita perché quel concerto mi ha svelato l'identità dei fautori di quelle che per me sono poesie.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: