ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato domenica 25 settembre 2016
ultima lettura venerdì 10 luglio 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Per lei (un curioso equivoco).

di Andrert. Letto 489 volte. Dallo scaffale Amore

“Sì, mi ha rifiutato. E allora?Vedete, quello che io scrivevo, lo scrivevo per lei. Scrivevo tutto per lei.Però... cercate di seguirmi. Scrivevo per lei ma non scrivevo per lei. Cioè, nel senso che scrivevo per lei indipenden...

“Sì, mi ha rifiutato. E allora?
Vedete, quello che io scrivevo, lo scrivevo per lei. Scrivevo tutto per lei.
Però... cercate di seguirmi. Scrivevo per lei ma non scrivevo per lei. Cioè, nel senso che scrivevo per lei indipendentemente dal fatto che lei leggesse o meno quello che avevo scritto.
Scrivevo perché esisteva lei, ecco.
Mi bastava guardarla e avevo voglia di scrivere.
Non sempre era il protagonista dello scritto. Eppure... il tutto partiva da lei.
Lei era colei che tutto muoveva.
Come dite? "Per lei" inteso come una sorta di complemento di causa?.... Certo, è bruttissimo dirla così, tuttavia penso che... sì, così si possa spiegare meglio.
Scrivevo per lei; grazie a lei; a causa di lei.
Non scrivevo per donare a lei. Non era questa la motivazione principale.
Lei era ciò che mi permetteva di scrivere.
Avreste dovuto vederla, accidenti a voi, signori! Sarebbe stata capace di fare comporre poemi ad analfabeti; di far recitare poesie a muti!
Perciò, dopo che mi rifiutó, io non persi vitalità.
La mia vita con lei? Sarebbe stata migliore, inutile negarlo.
Ma vedete tutti quei quaderni? Quei quaderni li ho scritti grazie a lei.”

Andrea Motta.


Commenti

pubblicato il domenica 25 settembre 2016
Liberalibellula, ha scritto: Anche io ho un sacco di quaderni dove scrivevo di lui.

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: