ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato domenica 7 agosto 2016
ultima lettura lunedì 24 giugno 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

LONDRA -7 AGOSTO 2016 -

di ljubarosler. Letto 395 volte. Dallo scaffale Pensieri

Candore di una cucina dove tutto è a portata di mano . Mestoli di varie dimensioni dondolano sul lavello appesi a chiodi che un tempo forse sorreggevano uno scolapiatti . Leggerezza di porcellane bianche sbeccate dall'uso e dai traslochi frettol...

Candore di una cucina dove tutto è a portata di mano . Mestoli di varie dimensioni dondolano sul lavello appesi a chiodi che un tempo forse sorreggevano uno scolapiatti . Leggerezza di porcellane bianche sbeccate dall'uso e dai traslochi frettolosi . Argenti di Sheffield acquistati sulle bancarelle di Camden Town . Inaspettatamente una panca da giardino appoggiata al muro del patio diventa il naturale prolungamento per una cucina troppo piccola ed ecco che una zuppiera si colma dei riflessi rubino delle cipolle estive ed un catino di smalto ormai ingiallito si lascia invadere dalla rotondità delle patate novelle acquistate ieri a Whole Foods , il mio market biologico preferito nella City , a due passi da Piccadilly . Tornata a casa . Solo per qualche settimana , nuovamente a Londra . Qui , dove le atmosfere vittoriane si lasciano sedurre dai divani Chesterfield graffiati dai mici perchè , per quanto tranquilli , equilibrati , ieratici ma , il micio , ogni tanto una graffiatina al salotto di casa la deve fare ... del resto lo stile più in voga è lo shabby chic ... ed i miciottolini coccolosi che sono intelligentissimi sanno ed ... intervengono ! Purtroppo , ogni volta che vado in uno dei tanti mercati di antiquariato che affollano gli week end londinesi , non so resistere . A volte si tratta solo di qualche scampolo di vecchi merletti qua e là macchiati dall'umidità dei solai di campagna altre si tratta di tazze da colazione spaiate tra loro o di piatti che un tempo erano parte di prestigiosi corredi di nozze ed ora , ammucchiati gli uni sugli altri sembrano sorridermi occhieggiando dalle bancarelle . Mi pare di udirne le vocine melodiose , un poco rauche a causa della età avanzata ... " Qui , qui ... siamo qui Imma ...! ... Come si fa a resistere ?!. Impossibile !! Leggerezza è il mio mantra . Leggerezza è il canto melodioso dei mews londinesi . Vicoli incantati che trasmettono la sensazione di vivere nella campagna inglese anziché al margine di Regent Street . Inzuppati dai rumori del mondo che per me sono musica di vita . A volte si tratta di un malinconico , faticoso incedere e , a volte , è un susseguirsi di accordi gioiosi . Può piacere oppure no e , rattristarci ma , i rumori del mondo rappresentano la vita ! Difficile certo , complicata anche , incomprensibile a volte ma ... vita ... che corre veloce e a volte si concede una pausa per ammirare un tramonto oppure per lasciarci sognare una realtà possibile che realizzi i nostri sogni ancora inconfessati . Non rumore fastidioso o molesto ma melodia di vita che abbraccia , conforta , stupisce , inorridisce , costruisce e , a volte , crudelmente distrugge per poi tornare a ricostruire se stessa come una araba fenice risorge dalle stesse sue ceneri . Semplicemente vita ! Un candeliere liturgico dai riflessi ramati tutto un ramage di fiori e foglie scovato ieri tra i banchi di un mercato e due specchi fatati dalla cornice metallizzata ... adoro gli specchi fatati che riflettono immagini tremolanti contornate di macchioline nerastre ... mi perdo immaginando la storia degli oggetti esposti e nulla mi importa del racconto suadente dei negozianti , non ascolto mai ! Sorrido per educazione , fingo di ascoltare ma non ascolto , mai ! Guardo , tocco , annuso ... già annuso ... sono importanti gli odori per me . Le parole possono mentire ma gli odori , i profumi no , mai ! Poche sterline servono per acquistare un sogno al mercato di Camden Town ... Una passeggiata romantica quella per arrivare a Camden Town . Si lascia Honey Garden Mews per poi attraversare Regent Street e dirigersi verso il fiorito viale di Regent Park tutto un susseguirsi di fontane gorgoglianti e laghetti affollati di anatre e aironi dal piumaggio cangiante e , superato l'ultimo ponte , ecco comparire il regno della magia ... Camden Town ... con le sue case color pastello appiccicate le une alle altre e gli artisti di strada che improvvisano concerti jazz alle otto del mattino mentre sorseggiano caffè e mangiano tacos al peperoncino ed io ... qui ... ora , con un tablet che fa le bizze , il cielo di Londra luminoso come non mai ed i giochi di luce di questa metropoli affacciata sull'oceano ed accarezzata da un fiume romantico e discreto e ... " Come talvolta avviene , un attimo discese e si librò e durò molto più che un attimo . E il suono tacque e il movimento tacque , per molto molto più che un attimo . Poi gradualmente il tempo si ridestò e riprese a trascorrere lento ", John Steinbeck , Uomini e topi ... da leggere .

(Dal diario di Imma...)



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: