ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato domenica 3 luglio 2016
ultima lettura lunedì 21 settembre 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Io spero e svanisco

di Micaelafoti. Letto 364 volte. Dallo scaffale Generico

Sei come uno scoglio che infrange me mare Sei la fortezza da cui vorrei evadere Ma forse io misera non posso scappare Perché nei tuoi occhi voglio ballare   Quando una musica parla di te E le parole mi fanno sognare Mi vedo ...

Sei come uno scoglio che infrange me mare

Sei la fortezza da cui vorrei evadere

Ma forse io misera non posso scappare

Perché nei tuoi occhi voglio ballare

Quando una musica parla di te

E le parole mi fanno sognare

Mi vedo regina e tu affianco re

Una piccola stella su cui viaggiare

Ma per quanto il cuore confonda la mente

Vi è la realtà che è più razionale

Mi credo allora assai diligente

Vedendo te inerme, ma questo è banale

Questa è una storia dal mancato finale

Io insisto lo stesso con noncuranza

E anche se soffro e finisco a star male

L'ultima a cedere fra noi e la speranza

Spesso il desiderio ti mostra ciò che non c'è

Ma senza di esso la vita perisce

Perché se chiudo gli occhi ci siamo io e te

Poi è già mattina e la foto svanisce

Ti ringrazio lo stesso per ciò che non hai dato

Perché posso apprezzare anche il nulla che ho

Gli sguardi svaniti ormai nel passato

E quelli mancati che ora io do

Un sorriso di fuoco che il corpo mi brucia

Una buffa voce che l'orecchio mi attira

Non vi è alcuna vittoria se c'è rinuncia

Non vi è alcun colpo se è sbagliata la mira

Forse la colpa è del troppo timore

Arretriamo ancor prima di fare quel passo

Ma se ti ripenso a me torna il tremore

E se avessi la forza tirerei io quel sasso

Ma a volte si da senza ricevere niente

A volte ti illudi di uscir vincitore

Poi però taci e rimani silente

Un duro colpo da te traditore

Ma forse vi è odio la dove vi è amore

Due stesse facce di un'uguale medaglia

Giochiamoci entrambi quel piccolo cuore

Ma in questa scommessa, guai al primo che sbaglia



Commenti

pubblicato il domenica 3 luglio 2016
Melrose, ha scritto: Molto bella!!
pubblicato il domenica 3 luglio 2016
Perladargento, ha scritto: Indubbiamente sono versi molto belli. Toccano le parti più sensibili dell'anima. Certo che sentire il bisogno di pubblicarli gia la mattina appena alzati, ci dice che notte travagliata ha passato l'autore. Spero che il destinatario li recepisca e ne prenda atto, magari dimostrandosi piú attento alla sensibilitá di una persona che sa esprimersi in così dolciamare parole. I miei complimenti Micaelafoti
pubblicato il martedì 5 luglio 2016
Sabyr, ha scritto: Mi piace molto,il titolo incuriosisce...e certe frasi restano dentro...il desiderio mostra ciò che non c'è...per esempio...complimenti..Ciao

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: