ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato venerdì 17 giugno 2016
ultima lettura domenica 7 giugno 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Tieni la presa

di Gia. Letto 503 volte. Dallo scaffale Generico

Tutto un turbinio, una mescolanza di cose, ormai è tutto miscelato, estrapolare un singolo pensiero è complicato e forse nemmeno necessario. Il problema forse è il retrogusto del tuo piatto preferito, che improvvisamente ti disgust...

Tutto un turbinio, una mescolanza di cose, ormai è tutto miscelato, estrapolare un singolo pensiero è complicato e forse nemmeno necessario. Il problema forse è il retrogusto del tuo piatto preferito, che improvvisamente ti disgusta, eppure e purpett te piacen semp, anche contro te stesso. L'accettazione è sempre la parte più difficile, tutto è meglio del non aver capito nulla.
E questa è la verità non ci ho poi capito molto fino ad ora, per il resoconto dell anno non è un buon dato, ma non tange il resoconto di oggi, ed è più che sufficiente.

Sono le dinamiche che ti trascinano è questa la verità, e ti lasci trascinare.

L'altalena degli umori correlata alle carrellata di persone che attraversano la tua vita, ogni tanto o per qualche attimo in più. È l'equilibrio il momento difficile, è restare perennemente alzati senza cadere in alcuna di quelle due pozze, che per quanto una sia meravigliosa e l altra orribile, sempre pozze sono. Spesso le pozze sono collegate. E come c'insegna la legge dei vasi comunicanti, per quanto lontana o per quanto il canale d'unione possa essere stretto, il contenuto delle pozze si mescolerà comunque.
È dunque unica chiave di salvezza non caderci mai?
Eppure il vento continuerà a soffiare, ma anche al più stabile degli alberi, la testa gli si muove, anche se fosse solo per dei sospiri.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: