ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato venerdì 17 giugno 2016
ultima lettura lunedì 6 aprile 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Le meritavi le mie lacrime

di Icelle. Letto 473 volte. Dallo scaffale Poesia

Continuavo a fallire per la paura di mettermi in gioco. Continuavo a vincere battaglie inutili per la paura di sentirmi perdente. ....

Avevo paura di tutto.
Che lui non mi amasse abbastanza,
che lui mi amasse troppo,
che lui non mi amasse per niente.
Che io non lo amassi abbastanza,
che io lo amassi troppo,
che io non lo amassi per niente.
Avevo paura di restare qui.
Avevo paura di non farcela da sola.
Ma di non farcela con lui.
Avevo paura di essere chiusa in un bozzolo
e, poi, di non coltivare le ali.
Avevo paura che non volassero.
Avevo paura che mi portassero lontano.

Continuavo a fallire
per la paura di mettermi in gioco.
Continuao a vincere
battaglie inutili
per la paura di sentirmi perdente.
Ma mi sentivo perdente
anche quando vincevo,
anche quando perdevo,
anche quando non stavo giocando.

Sono voluta entrare nella tua testa
solo per poterne uscire spaventata.
Le meritavi prima o poi le mie lacrime,
ma io non meritavo di piangere.
In quella spiaggia nera,
in quella distesa infinita,
dentro il sogno più bello della mia vita.
O almeno questo è ciò che avrei voluto fosse.

Il fatto è che tu sai dare amore
ma forse non sai amare.
Forse non sai quant'è prezioso
sfiorare la pelle di una donna soltanto.
Forse io ho saputo amare,
forse però non amo te.
Forse sto solo cercando qualcuno
con cui scappare
ma tu non vuoi scappare mai
e io non so essere felice mai
nel posto in cui sono.
Anche se ci sei tu.
Ci sono due persone in me:
mio padre e mia madre.
Mio padre è ciò che voglio,
mia madre è ciò che sono.
Tu ami mio padre.



Commenti

pubblicato il domenica 19 giugno 2016
whitelord, ha scritto: molto intrigante. Da leggere più volte, bella!
pubblicato il domenica 19 giugno 2016
Icelle, ha scritto: Grazie :)

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: