ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 


Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato giovedì 16 giugno 2016
ultima lettura domenica 4 ottobre 2020

Questo lavoro e' adatto ad un pubblico adulto

Geisha per una sera

di berangher. Letto 1301 volte. Dallo scaffale Eros

Ti ho preparato una serata particolare, l'ambiente è soffuso con candele sparse per la casa e cena afrodisiaca. Appena arrivi a casa mi presento con i capelli raccolti, un kimono corto che arriva sopra le ginocchia azzurro con bordi oro e...

Ti ho preparato una serata particolare, l'ambiente è soffuso con candele sparse per la casa e cena afrodisiaca.
Appena arrivi a casa mi presento con i capelli raccolti, un kimono corto che arriva sopra le ginocchia azzurro con bordi oro e motivi floreali, ti porto in bagno che ti ho preparato la vasca con acqua calda,ti dico di presentarti in sala con l'accappatoio.
Ti faccio sedere su dei morbidi cuscini messi per terra, ti faccio un massaggio alla testa poi ti porto la cena iniziando da un aperitivo fresco alcune tartine te le imbocco io, giocando con le dita...stasera sono molto servizievole con te.
Il mio compito è quello di renderti felice,questo comporta anche il dopo cena.
Finita la cena ti faccio stendere a pancia in giù e con olio per il corpo ti faccio un bel massaggio sulla schiena, finito ciò ti faccio girarw a pancia in su...voglio che mi guardi che ballo per te...inizia la musica e mi muovo,mi sciolgo i capelli, ho un rossetto rosso sulle labbra molto forte....
Alzati e vieni a scoprire cosa c'è sotto il vestito, appena ti avvicini seguendo la musica alzo una gamba e l'appoggo al tuo fianco e con la mano puoi toccarmi e ti accorgi che ho un perizoma molto sottile che sparisce nel mio culetto.
Toglimelo, sotto non ho nulla il mio seno è tutto per te i capezzoli sono già eccitati,belli duri voglio che me li succhi come fa un neonato quando viene allattato.
Siediti su quei cuscini amore ho voglia di gelato, il tuo gelato, lo prendo in bocca e lo lecco avidamente tumi prendi dolcemente la testa e me lo fai ingoiare più che posso, lo adoro se rivedo le sue foto mi eccito e mi viene da toccarmi.
Stasera voglio che mi scopi davanti uno specchio a pecorina perchè voglio che vedi la mia faccia quando godo e io voglio vedere la tua e vedere come mi domini,come fai saltare il mio seno.
Sono pronta mi puoi entrare dentro, ti spalmi il tuo cazzo di olio e me lo metti in figa,lentamente così posso gustarmi ogni centimetro di carne che mi allarga, sono contanta solo quando sento le tue palle perchè vuol dire che sei entrato tutto dentro di me.
Finalmente comincia la giostra del sesso,inquesta posizione posso sentirti dentro la pancia con quella cappella meravigliosa, più pasa il tempo e più aumenti il movimento e io comincio a urlare forte,mi prendi per i capelli per farmi capire che l'uomo sei tu.
Voglio che la prima sborrata me la dai in bocca,è talmente tanta che mi sbrodola sul seno.
E questa è solo la prima di una lunga notte, ci diamo dentro finchè non ce la facciamo più, arriviamo a un certo punto che abbiamo scopato talmente tanto che ho la figa che mi brucia e tu l'ultima tua sborrata me la fai sulla figa per "rinfrescarla".
Siamo distrutti e sudati, ho il trucco colato mi hai sconinvolto e ci addormentiamo nudi per terra sui cuscini.
Oyasumi nasai (Buonanotte)


Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: