ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato martedì 14 giugno 2016
ultima lettura lunedì 11 marzo 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Black Mirror & The Girlfriend Experience

di semprestanca. Letto 464 volte. Dallo scaffale Fantascienza

Nel mio penultimo articolo avevo già intrapreso l'argomento serie tv inglesi e avevo anche detto che ne avrei guardate altre.Ho provato a guard...

Nel mio penultimo articolo avevo già intrapreso l'argomento serie tv inglesi e avevo anche detto che ne avrei guardate altre.
Ho provato a guardare Utopia ma non mi ha preso.
Avrò guardato si e no 10 minuti della prima puntata ma io mi conosco: se non mi prende fin da subito è tempo sprecato. Potrò sembrare superficiale ma purtroppo vivo tutto troppo di pancia.

Dopo di che ho trovato su youtube la miniserie intitolata Black Mirror.

Black Mirror è una serie televisiva britannica, ideata e prodotta da Charlie Brooker per Endemol, o meglio una serie antologica, in quanto scenari e personaggi sono diversi per ogni episodio. La fiction muove grandi critiche alle nuove tecnologie e il titolo si riferisce al freddo schermo nero di ogni televisore, monitor o smartphone.

Che dire? Charlie Brooker è un genio del male. Ha creato qualcosa di paragonabile alle opere di Bansky, d'impatto e triste allo stesso tempo.
Personalmente la consiglierei a tutti, a persone di qualsiasi età. Questo perché apre gli occhi, è quasi illuminante, a volte trasuda così tanta verità da mettere paura.
Ogni episodio è stato il mio preferito perché, oltre ad essere stato fatto magnificamente, ha suscitato emozioni differenti. Rabbia,ansia,paura,sdegno sono state rese alla perfezione grazie al tema delle nuove tecnologie.

Il tema della tecnologia, che è quello preponderante nella ‘serie',viene trattato in tutte le sue sfumature e da tutti i punti di vista, anche dal punto di vista della tecnologia stessa.

Non ho altro da dire. Magnifica. Eccellente. Dieci e lode.

download (2)

Dopo una serie così ‘intensa' e molto coinvolgente dal punto di vista emotivo ho deciso di optare per una serie più scialla e girovagando per eurostreaming ho trovato The Girlfriend Experience.
Ho deciso di guardarla perché:

-è relativamente corta in quanto c'è solo una stagione;
-somiglia a Satisfaction (che ho amato);

Christine Reade è una studentessa del secondo anno alla Chicago-Burnham Law School che lavora come stagista presso lo studio legale Kirkland & Allen. Grazie all'amica Avery entra nel mondo delle escort e rimane subito attratta dal denaro facile e dalla possibilità di avere controllo sugli uomini.

La serie è fatta bene, l'ambientazione merita ma è tutto il resto non va.
Non vi è introspezione nel personaggio, ciò che avviene nella sua vita ‘lavorativa' risulta come una parentesi inutile, fine a se stessa. Io mi aspettavo un qualcosa di simile a Satisfaction ovvero una serie in cui tutto è collegato, la storia ha un filo logico, si da molta importanza all'aspetto psicologico e spirituale dei personaggi e soprattutto non risulta banale.
Infine la protagonista è scialba, sarà pure una gnocca ma non ha carattere, o almeno non ha una personalità interessante, cosa di cui necessita una serie del genere.

Quindi questa serie è un NO.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: