ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato lunedì 13 giugno 2016
ultima lettura giovedì 19 settembre 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Il dialogo con l'aquila

di Maveth94. Letto 354 volte. Dallo scaffale Pensieri

:" Cavalcatrice dei venti, custode dei cieli, padrona delle vette del mondo. Qual'è il tuo segreto? Cosa nascondi dietro il tuo severo sgu...

:" Cavalcatrice dei venti, custode dei cieli, padrona delle vette del mondo. Qual'è il tuo segreto? Cosa nascondi dietro il tuo severo sguardo? Cosa non riescono a scorgere i tuoi acuti occhi, ma è ben limpido nel tuo cuore? Non ti chiedo cosa vedi, ma ti chiedo... Cosa senti? Cosa percepisci guardando da così in alto? Tu che abiti da sola, dove nessuno può arrivare, da lassù, cosa vede il tuo cuore? Cosa ti spinge in alto, sempre più in alto? Da cosa sei guidata... Oh aquila?"

:" La libertà mi guida ed è la mia padrona e in quanto sua schiava, non posso far altro che quello che mi ordina, faccio ciò che mi dice che deve esser fatto. Vedono solide gabbie i miei occhi e vede solide gabbie, seppur invisibili, anche il mio cuore. In quel momento io esplodo d'amore per la mia dolce signora, la libertà. Essa mi dice :" Sali, sempre più in alto, vedi sempre più in grande, cavalca i venti, miei vassalli. E vai dove devi andare, che tu sai dove devi essere". E io, da buona servitrice, vado e sento la libertà, sento i venti che mi accarezano le membra e mi fanno sciogliere nell'aria. E come il vento, che soffia senza causa, che cambia direzione a suo piacimento; io divento vento, io divento libertà."

Librò le ali e se ne partì, verso i confini dell'orizzonte, dove il monte tocca il sole, il sole tocca il mare e tutto e uno sotto lo stesso cielo. E li resta, sola, a contemplare, dove nessuno può arrivare e li diviene libertà.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: