ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato lunedì 30 maggio 2016
ultima lettura giovedì 19 settembre 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Chi di merda ferisce…

di jenagamuna. Letto 1100 volte. Dallo scaffale Attualita

Passa un giorno, passa un altro, ce l’ha fatta il sor Matteo: poiché lui si sente scaltro in un mondo zebedeo    fa i giochin con le tre carte da perfetto illusionista. Se Civati prende e parte, se Fassina fa una lista &...

Passa un giorno, passa un altro,

ce l’ha fatta il sor Matteo:

poiché lui si sente scaltro

in un mondo zebedeo

fa i giochin con le tre carte

da perfetto illusionista.

Se Civati prende e parte,

se Fassina fa una lista

per il bene del Paese,

solo a naso e senza lume,

larghe o strette sian le intese

va frugando nel pattume

del fior fior berlusconiano.

Non fa la differenziata

perch’è un tipo assai alla mano

e alla vacca regalata

mica va a guardare in bocca.

Poi copiando lo Zurlì

in Sinistra ciò che tocca

ti trasforma lì per lì.

Salvo poi gridare al mondo

che son vecchi quei concetti

e che quel che conta in fondo

sono i fatti e non i detti.

Oggi dice: questo è questo

ma domani questo è quello.

Di ogni cosa fa pretesto

per trattare da zimbello

chi non è renzianamente

pronto a farsi rottamare.

Salvo un noto ex presidente

che non sa o non può mollare.

E così di giorno in giorno

frantumando palle e muri

va levandosi di torno

tanti rossi morituri.

Chè il futuro ormai appartiene

a chi elastico rinnega

le ideologiche catene,

di cui lui non sa una sega.

Chi lo sa se mai lo coglie

ogni tanto il pio sospetto

che se fai girar le coglie

a chi non è poi interdetto

alla fin la disciplina

di partito va a puttane

e finisce che Fassina

prende voti alle romane

elezioni al Campidoglio

pur se nulla è la speranza.

Ma per dargli più cordoglio

c’è un’ipotesi che avanza

certo ancora più nefasta

per far sì che il buon Giachetti

manco arrivi a saltar l’asta

che in finale lo proietti

per contendere alla Raggi

la vittoria al ballottaggio.

Già si studiano dosaggi

che non senza un bel coraggio,

con cinismo principesco

parodiando il Machiavelli,

al neo despota clownesco

intorciglino i budelli.

Pensa un po’ quanto li hai rotti

con le tue meschine trame,

con la Boschi e con il Lotti,

per far sì che dal letame

si ricavino proietti

per stroncare la tua azione,

i tuoi sordidi progetti

per piegare la Nazione.

Gelli intanto dall’Inferno

brinda al Piano suo che salpa

inneggiando a te fraterno:

“Ben scavato, vecchia talpa!”



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: