ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato lunedì 30 maggio 2016
ultima lettura domenica 19 maggio 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Lamenti dal mare

di Lucaannoni93. Letto 256 volte. Dallo scaffale Poesia

  Lei, ancora giovane,Non ha visto molto,Eppure è su questa barca, da sola.Alcuni stanno ancora sul molo,Soli all'alba, le loro sagome,Sembrano statue nere.Più in là, oltre i bastioni,Oltre le colonne di fumoPersone muoiono,So...

Lei, ancora giovane,
Non ha visto molto,
Eppure è su questa barca, da sola.
Alcuni stanno ancora sul molo,
Soli all'alba, le loro sagome,
Sembrano statue nere.
Più in là, oltre i bastioni,
Oltre le colonne di fumo
Persone muoiono,
Sotto bombardamenti alleati.
Prigioniera nella sua stessa nazione.
In grembo oltre un bambino,
Porta la sua bandiera.
All'interno viveri a sufficienza,
Per la traversata che li spetta.
A largo il mare sembra in tempesta,
La pace l'attende oltre le nuvole,
Fatica si richiede,
Per entrare in paradiso.
Quando alla fine, vengono qui,
In un paese di merda.
Solo che loro conoscono una merda peggiore,
Noi qui ci lamentiamo, di certi favori,
Dati e non.
Mio figlio non lavora,
Mia sorella sta a casa,
Mio nonna non prende più la pensione,
Mia nonno è morto provando dolore.
E ci lamentiamo ancora, ancora.
Là il mare mangia persone,
Fra le lamiere di barconi,
Gabbiani si alzano cantando,
E quei corpi ora non sembrano,
Più statue nere.
Ma solo sagome morte.
Lei ora galleggia sull'acqua,
La sua bandiera le copre il ventre,
I suoi viveri vanno in bocca hai pesci.
E noi qui, a lamentarci ancora.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: