ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato lunedì 2 maggio 2016
ultima lettura sabato 30 maggio 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Mondo 3

di DBCD. Letto 401 volte. Dallo scaffale Fantascienza

[ Halo Lunar ]Costellazioni di satelliti militari brillano in differenti forme d'onda sull' area M 212.Aerodroni autoalimentali in volo inerziale.Servizi multipoint disabilitati.Forti correnti d' aria ad alto contenuto in Freon ed Halon soffiano tra i ...

[ Halo Lunar ]

Costellazioni di satelliti militari brillano in differenti forme d'onda sull' area M 212.

Aerodroni autoalimentali in volo inerziale.
Servizi multipoint disabilitati.

Forti correnti d' aria ad alto contenuto in Freon ed Halon soffiano tra i detriti di amianto e cemento dei magazzini bombardati, sopra milioni di barili e sacchi plastici, ormai consumati dal tempo e dalle interperie, contenenti rifiuti nucleari di bonifica, sollevando micropolveri radioattive e cancerogene che si disperdono ovunque.

Nel settore industriale n. 292 alcuni vecchi fotoionizzatori laser a lunghissima autonomia, scampati al bombardamento massivo, continuano a spaccare l' anidride carbonica dissociando il carbonio dall' ossigeno.

Separatori Deuterio/Hidrogeno spenti.

Turbogeneratori e macchine toroidali smantellate.
Contenitori al vanadio deformati e corrosi.

Infiniti frammenti in silicio di convertitori fotovoltaici distrutti, sparsi su una vasta area desertica, riflettono la fioca luminosità della Luna al suo apogeo; una luna primordiale, abbandonata dalla misurazione del tempo, nella sua ciclica e solitaria, silenziosa, modificata orbita irregolare.

Montagne di rifiuti rilasciano fiumi di percolato formando laghi di liquami maleodoranti.

Immense distese di densi fanghi oleosi; substrati di nuovi, primitivi organismi viventi sintetici minimali, autoreplicanti.

Frequenti slittamenti tellurici provocano onde sismiche ondulatorie e sussultorie che sgretolano inesorabilmente le strutture degli edifici rimasti parzialmente intatti, completando così il lavoro di distruzione cominciato nella IV epoca del caos, durante le guerre ibride transnazionali che generarono nuove razze Goym di sopravvissuti, discendenti generazionali delle masse migranti di Homo migrans, indotti ad affezioni da arbovirus Zika, morbo di Harbar e Morgellons.

Blocchi di cemento armato spezzati e tralicci in acciaio zincato di cartellonistica verticale, divelti dalle deflagrazioni, su vecchie autostrade disseminate di crateri.

Radiazioni da Uranio, Cesio, Polonio, Jodio.

Mecha da guerra multitattici armati, macchine da guerra intelligenti capaci di lunghissimi periodi di ibernazione, parzialmente ricoperti da erbe, arbusti, muschi e licheni accumulatisi nel corso degli anni attendono dormienti, immobili, una probabile, seppur remota, causa scatenante di minaccia, l' istantanea autoriattivazione, in assetto di massimo Defcon.

Nel settore contaminato n. 9 alcuni Humani Seriali privi di Imprinting siedono ai bordi di una piattaforma petrolifera rovesciata alla deriva, ai margini sabbiosi della costa nord, ricoperta da un denso strato di greggio disperso che trattiene centinaia di cadaveri umani e animali in putrefazione, che ondeggiano lenti, ripetitivamente nell' andirivieni ondoso di quella densa e fetida, lugubre melma preistorica.

Guardano con occhi vacui, vuoti ed inespressivi, un' orizzonte lontano, nella confusa spirale di eventi multitemporali di un' epoca nuova, aspettando inconsapevoli gli effetti cancerogeni e radiomutanti delle prime letali radiazioni dell' ennesima prima alba, fra le nebulose traiettorie di un pesante avvelenamento biosferico in condensazione.

[ Halo Solar ]


Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: