ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato sabato 23 aprile 2016
ultima lettura lunedì 19 agosto 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

La danza della fine

di NaiaRefills. Letto 428 volte. Dallo scaffale Poesia

Lente scendevano le sue mani sulla sua clavicola.Il suo peso si spostava da un lato all'altro.Ah! questa danza che si ripete sempre uguale.Non c'è storia, sempre uguale.Cambiano i tempi.Cambiano le situazioni.Cambiano le persone.Ma lei, lei semp...

Lente scendevano le sue mani sulla sua clavicola.
Il suo peso si spostava da un lato all'altro.
Ah! questa danza che si ripete sempre uguale.
Non c'è storia, sempre uguale.
Cambiano i tempi.
Cambiano le situazioni.
Cambiano le persone.
Ma lei, lei sempre uguale.

Lente scendevano le sue mani sui suoi capelli.
La sua testa si spostava da un lato all'altro.
Ah! questa danza, dolce e dolorosa allo stesso tempo.
Non c'è storia, sempre uguale.
Cambiano i sentimenti.
Cambiano le sensazioni.
Cambia il dolore e cambia il piacere.
Ma lei, lei sempre uguale.

Lenta premeva la sua bocca sulla sua.
I suoi occhi si spostavano da un lato all'altro.
Ah! questa danza alienante.
Non c'è storia, lo scopo è sempre perdersi.
Cambiano le condizioni.
Cambiano i desideri.
Cambiano le storie.
Ma lei, lei sempre uguale.

Ah! questa danza che si ripete sempre uguale.

Lei lo voleva, era suo.
Lei lo abbracciava, lei lo voleva.
Ma i suoi abbracci erano sempre più forti.
Ma i suoi abbracci erano sempre più duri.
Ma i suoi baci erano sempre più cupi.
Ma i suoi baci erano sempre più soffocanti.
Ma il suo desiderio era sempre più profondo.
Ma il suo desiderio era sempre più oscuro.

Abbracciare.
Stringere.
Stringere e poi stringere ancora.
Soffocare.
Mordere.
Perdersi.
Perdersi e continuare a perdersi.

Mani che stringono.
Mani che soffocano.
Lingue che baciano.
Lingue che soffocano.

Abbracciare. Stringere. Soffocare. Mordere. Perdersi.

Spingere.
Stringere.
Perdersi.
Soffocare.
Stringere.
Perdersi.

Tutto finito.

Solo ora lui la riconosceva.
Ma era troppo tardi per fuggire.
Ma era troppo tardi per tirarsi indietro.
Ma era troppo tardi per vivere.

Lei era la Morte.
Lui era solo un uomo.
Ah! questa danza che si ripete sempre uguale.
Che si ripete sempre dolce e dolorosa.
Che si ripete sempre desiderata e respinta.
Che si ripete sempre.
Inesorabile.
Fino alla fine di tutto.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: