ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato domenica 6 marzo 2016
ultima lettura domenica 22 novembre 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

the first history

di momo3196. Letto 530 volte. Dallo scaffale Storia

Stavo cercando di capire cosa potevo prendere da bere, quando il nuovo ragazzo si sporse verso di me: “Prendi il Negroni che insieme ti danno an...

Stavo cercando di capire cosa potevo prendere da bere, quando il nuovo ragazzo si sporse verso di me: “Prendi il Negroni che insieme ti danno anche tre shot a bandiera”

“Non l’ho mai preso, non so”.

“Ok allora lo prendo io , lo assaggi e se ti piace ne ordini un altro va bene?”

“Non vorrei che tu fossi obbligato a prendere per forza questo drink, se ne vuoi uno diverso non ti preoccupare . Non è una tragedia”. Arrossii. Neanche lo conoscevo e già si prendeva tutta questa confidenza. Persino il suo nome non sapevo e lui né il mio, quindi non riuscii capire per quale motivo fosse così gentile con me.

“No, non ti preoccupare è il mio cocktail preferito. Lo prendo sempre”. Mi sorrise , poi alzò la mano e, rivolgendosi al cameriere, schioccò due volte le dita. Il cameriere si voltò e lo guardo con uno sguardo strano, come se lo volesse picchiare. Io rimasi sbalordita come si permetteva, mica era il Re d’Inghilterra!

“Scusami” dissi rivolgendomi al ragazzo : “Come ti chiami?”

“Giovanni. E tu?”

“Giorgia”. Si alzò per darmi la mano, ma si accorse che io non ero tanto intenzionata. Mi aveva dato fastidio come si era rivolto al cameriere. Anch’io lavoravo in un pub e rimanevo sorpresa e mi arrabbiavo quando le persone mi chiamavano in quel modo.

“Perché hai quella faccia? Che ho fatto?” mi chiese.

“Secondo te , ti pare il modo di chiamare una persona che ti sta facendo un servizio?”. Giovanni iniziò a ridere, mentre le mie amiche e i suoi avevano smesso di palare per via del mio tono un po’ troppo alto.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: