ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato martedì 9 febbraio 2016
ultima lettura giovedì 30 luglio 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Spectral Colonia

di DBCD. Letto 417 volte. Dallo scaffale Fantascienza

Forti venti carichi di polveri metalliche battono violentemente le sterili pianure di quella che un tempo era una produttiva regione agricola OGM.Moduli prefabbricati in acciaio e cemento giaciono abbandonati e in rovina, avvolti nel groviglio di lungh...

Forti venti carichi di polveri metalliche battono violentemente le sterili pianure di quella che un tempo era una produttiva regione agricola OGM.

Moduli prefabbricati in acciaio e cemento giaciono abbandonati e in rovina, avvolti nel groviglio di lunghi filamenti biopolimeri che si contorcono nell' aria per decine di chilometri in una danza spettrale di laceri tessuti aerospaziali.

Gli ABM ( Agricobot BioMeccanici ) che lavoravano instancabilmente queste terre sono stati deattivati e lasciati al suolo ad un lento biodegrado chimico e strutturale; così come gli enormi AEA ( Accumulatori di Energia Antimaterica ), che nonostante siano stati svuotati del loro potenziale energetico, emettono ancora flussi di ultrasuoni potentissimi.

Gli abitanti di queste vaste aree erano sottoprodotti umani di origine artificiale, dotati di selezionate unità base di sopravvivenza, programmati per vivere in comunità alveari e lavorare sincronicamente negli interessi del Regime Governativo allora vigente. Avevano l'obbligo di frequentare periodici programmi di autocritica e lotta ideologica, e attraverso l' attivazione di geni sintetici configurabili, all' apprendimento sistematico di codici comportamentali tipici degli animali addomesticati e allevati in cattività.

Durante i conflitti globali del XXI secolo, l' utilizzo di ordigni nucleari, congiuntamente alla massiccia e incontrollata emissione HAARP di onde elettromagnetiche su onde corte in ionosfera, ai dissesti gravitazionali, orbitali e delle emissioni solari del nuovo ciclo, causarono cataclismi di proporzioni gigantesche che modificarono il grado di inclinazione dell' asse di rotazione e dissestarono la superficie dell' intero pianeta, sconvolgendone gli habitat, il clima e decimando la popolazione civile.

Per fuggire alle rapide glaciazioni che ricoprirono gran parte delle terre abitabili e alle radiazioni solari e nucleari che permeavamo l' aria, gli oceani e lo strato più superficiale della crosta terrestre, in molti si rifugiarono nel sottosuolo, lungo i tunnel di trivellazione, rimasti intatti o parzialmente percorribili, delle miniere di minerali, cercando di sfruttare le ultime riserve d' acqua fossile incontaminata, rimaste immagazzinate ad alcuni chilometri di profondità.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: