ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato domenica 1 novembre 2015
ultima lettura domenica 31 maggio 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

La libertà.

di womanjazz3. Letto 448 volte. Dallo scaffale Pensieri

Siamo tutti alla disperata ricerca della libertà, come se essa sia un premio, qualcosa che ci spetta. La pretendiamo come le ferie estive, come una promozione, come un bel paio di scarpe in vetrina. Come i saldi, il penattone a natale. Pensateci...

Siamo tutti alla disperata ricerca della libertà, come se essa sia un premio, qualcosa che ci spetta. La pretendiamo come le ferie estive, come una promozione, come un bel paio di scarpe in vetrina. Come i saldi, il penattone a natale. Pensateci bene, al mondo nel quale viviamo.. non siamo forse delle marionette imballate e spedite nel consumismo, nelle circostanze convenzionali, negli auguri forzati? Non siamo forse, dei soldatini che hanno bisogno di orari, impegni, problemi da risolvere, responsabilità? SI! Siamo tutto questo, perche la mente dell'uomo non è altro che un autostrada predisegnata e piena di segnali da seguire. Anche se tutto questo appare molto pesante e sgradevole, è così che siamo abituati, e tutto ciò non ci pesa.. Ma l'animo umano, anche quello meno sensibile sà, che la vita non è questo, che da qualche parte c'è qualcosa che va oltre.. Ed'è proprio da li che un bel giorno, quando capiamo di essere tutti uguali, iniziamo un inutile lotta contro la ricerca della libertà. Vogliamo sentirci singoli, distinti, controcorrente, unici, padroni di noi stessi, LIBERI!

Ma la libertà non è un pacchetto di caramelle alla frutta, piene di zucchero che compri al bar e mangi finchè non devi tornare dentro e comprarne un altro. No. La libertà è qualcosa che nessuno ti regala. E' qualcosa che decidi tu se averla o no. la libertà è una scelta di vita, è un credo, è una coerenza con se stessi e col mondo. E' un alchimia con l'universo. Essere liberi, significa saper stare soli con noi stessi, significa saper sopportare il silenzio, significa amare la solitudine, e trarre dalla tristezza la ricerca che solo quel momento di introspezione può darti. La libertà di uomo è data dall'abbattimento di tutti i muri e sicurezze che si è costruito per non avere paura. La libertà è prendere il cucchiaio e mangiare la minestra senza soffiarci.. senza sapere se ci scotteremo o no.

Se non conosciamo noi stessi, non saremo mai liberi. Dipenderemo sempre da qualcuno o da qualcosa. Perciò, attenti a desiderare la libertà. In questa èra siamo abituati ai protocolli da seguire.. Cosa credete che possa fare un uomo che, dopo aver vissuto in mezzo ai boschi, dovrà cominciare a vivere in mezzo ai grattacieli, strade, macchine, e gente folle? ve lo dico io.. Impazzirà, si sentirà smarrito, confuso.. SOLO.

Perciò attenti, non pretendete ciò che non conoscete, e sopratutto non fatelo senza sacrificio. Ci vuole fegato ad essere liberi. ci vuole coraggio per esseri liberi. Ci vuole maestria, e vigore a vivere la propria vita senza che nessuno ti dica come si faccia.

Soltanto chi conosce se stesso e corre dei rischi, sarà LIBERO.



Commenti

pubblicato il domenica 1 novembre 2015
whitelord, ha scritto: Un poeta non molto tempo fa scriveva, immaginandola parola scritta su un telegramma: "Libertà, parole una, lire 20." Questa è rimasta per me la più calzante definizione di libertà. Che è un concetto talmente astratto e astruso da risultare a molti davvero incomprensibile. Non è certo una valida chiave per la felicità, o anche solo per la serenità. Per raggiungere quell'obiettivo esiste una sola strada da percorrere: quella dell'egoismo. E beato chi ci riesce.
pubblicato il lunedì 2 novembre 2015
womanjazz3, ha scritto: Io ho dovuto essere un egoista.. all'inizio.. poi, si impara a non esserlo rimanendo comunque liberi...per me questo concetto è infinito.. mille parole e congetture non basterebbero..

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: