ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato venerdì 23 ottobre 2015
ultima lettura mercoledì 21 agosto 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Sommo realismo.

di FrancescoCoppola2. Letto 360 volte. Dallo scaffale Generico

Talvolta qualcuno ti rapisce. Per qualcosa. E quella cosa è strana. Talmente strana, quasi futile, che non te ne accorgi finchè non ci sei completamente dentro. Ripeto. Stravagante. Raro. Ma capita. E quando capita deve succedere. Qu...

Talvolta qualcuno ti rapisce. Per qualcosa. E quella cosa è strana. Talmente strana, quasi futile, che non te ne accorgi finchè non ci sei completamente dentro. Ripeto. Stravagante. Raro. Ma capita. E quando capita deve succedere. Quell'avvenimento ti stravolge la vita. É così. E basta.

Camminavo perr la strada. Mi sorprese. Arrivò tutta di un colpo. Senza preavviso. Come una baraonda. Non capii bene cos'era. Sembrava un cibo amaro. Uno comune. Distrusse il mio mondo. Quei castelli creati nel tempo. Quel luogo divino. Frantumato. Infranto. Così.

Vidi. Dopo quel momento vidi. E mi persi. Persi i miei punti di riferimento. Persi le speranze. Tante speranza. Provai a tornare indietro. Corsi. Infransi la barriera del suono. Ma non successe nulla. Non potevo tornare indietro. Era successo. E basta. Ero cambiato. Era arrivato a dovermi adattare.

Divenni un'adattatore. Dove ero io? Chissà. Mi ero perso nell'universo, che non faceva che ingigantirsi quando io arrivavo al limite. Bene, mi dissi. E non camminai, nè corsi, più..



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: