ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato mercoledì 30 settembre 2015
ultima lettura sabato 12 gennaio 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Ti porto nel cuore

di trilly. Letto 433 volte. Dallo scaffale Amore

A casa sono sola...mio padre ha lasciato un biglietto dice che non tornerà prima di domani mattina. Perfetto una bella serata in compagnia della solitudine.Chiamo clara per sapere come sta:- Pronto!? -risponde lei con il naso otturato- Eiiii com...

A casa sono sola...mio padre ha lasciato un biglietto dice che non tornerà prima di domani mattina. Perfetto una bella serata in compagnia della solitudine.
Chiamo clara per sapere come sta:
- Pronto!? -risponde lei con il naso otturato
- Eiiii come va??
- bhè potrebbe andar meglio ho 38 e mezzo...mi sento una schifezza...a te come va? Oggi piove...non sarà stata una bella giornata - Mi dice lei in tono stanco...come mi conosce...mi vengono quasi le lacrime agli occhi... come fa a conoscermi così bene.
- Va tutto bene, tranquilla... - Tento di rassicurarla
- Non ci crederò mai..... ma sto troppo male per insitere...appena starò bene mi farò perdonare ,promesso.
- Tranquilla!!! tu non hai nulla da farti perdonare, sei perfetta! Adesso vai riposati. Ti voglio bene!!
- Quanto sei dolce. Ti adoro piccola bugiarda a domani.
Quando stacco la telefonata mi sento di nuovo triste...quella ragazza ha un effetto positivo su me...
Comincio a studiare...poi metto a posto i vestiti e vedo la felpa del ragazzo di stamane... Che carino.. è stato davvero gentile. Lavo sia la felpa che la maglia,e le imbusto per ridargliele il giorno seguente.
Sono stanca. Mi metto a letto sono le 22, provo a dormire ma niente...riesco ad addormentarmi alle 00.
Sto sognando gli occhi di quel ragazzo,la sua bocca...la pioggia...e poi rivivo la scena delle spalle di mia madre ch attraversano per l'ultima volta il vialetto di casa..
La sveglia suona e quando mi alzo noto che mio padre è tornato ed è andato a dormire...
Mi preparo prendo la busta e vado a scuola.
Vengo interrogata dalla prof. di storia e fortunatamente riesco a rispondere a tutte le sue domande. Durante la pausa cerco il misterioso ragazzo,ma non c'è cosi lascio la busta con i panni nello spogliatoio e corro via. Oggi fa freddo ma non piove.
Durante la giornata non faccio che cercare...non so bene cosa... ma cerco.
Passati i 4 giorni clara torna a scuola... ed io sono felicissima... Oggi si va anche in gita al museo delle ceri.
Arrivati c'è una guida che ci illustra tutto e spiega ogni cosa.
- Certo che tornare a scuola e andare in gita è fortuna. - dice clara
- Già! io ho dovuto studiare per l'interogazione di storia e tu nel tuo lettino a poltrire. - rispondo lei ride. Improvvisamente...
- Ehy ragazza che odia la pioggia -
Sento quella voce.... - Ehmmm Ciao. - rispondo imbarazzata
- Grazie per avermi riportato la maglia e la felpa,ma non c'era bisogno di lavarle. -
- Figurati, anzi grazie a te di avermele prestate... - lui mi fissa e sorride...poi un suo amico lo chiama - Ora devo andare...ci vediamo ...ehmm ragazza della pioggia. -
Vedo che velocemente si allontana dimenticandomi di clara... lei ha osservato tutta la scena...
- Dimmi un po' da quando frequenti Leonadro Diso?! - Domanda clara sorpresa..
Leonardo è cosi che si chiama... - ehm io non frequento nessuno...mi sono bagnata il giorno del diluvio e lui mi ha aiutato... tutto qui..- Provo a placare la sua sete di informazioni
- Tu hai fato colpo su lui...ne sono sicura. - dice lei
- Ma sta zitta scema! -
Nel viaggio di ritorno a scuola non faccio che pensare a come è stato gentile... e mi sento un po' stupida... so benissimo la reputazione dei ragazzi della squadra.
Il giorno dopo a scuola sul mio armadietto trovo un post dove c'è scritto: Oggi c'è il sole :).
Il mio cuore palpita... oh no!


Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: