ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato mercoledì 30 settembre 2015
ultima lettura sabato 23 novembre 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

IL PASTO OSCENO

di michelino. Letto 350 volte. Dallo scaffale Generico

Ti ho mangiato lasagne, risotti, fritti misti di amore, ti ho mangiato bistecche,verdure, mozzarelle e salmoniti ho mangiato con gli occhi per non per...


Ti ho mangiato lasagne, risotti, fritti misti di amore,
ti ho mangiato bistecche,verdure, mozzarelle e salmoni
ti ho mangiato con gli occhi per non perderti più,
ti ho mangiato il contorno e il tuo tiramisù.

Ti ho mangiato le torte salate e minestre scaldate,
ti ho mangiato frittate, cartocci, ti ho mangiato timballi,
calzoni, margherite leggere e anche quattro stagioni.
Ti ho mangiato insalate di amore con un po di limone,
se ti ho morso le labbra ti volevo baciare,
ti ho mangiato le unghie per non farmi graffiare,
ti ho mangiato il cous cous.
Ti ho mangiato il contorno e il tuo tiramisù.

Ti ho finito le spezie, gli aromi... niente zucchero, sale,
niente latte o caffè - ne farina nel sacco, niente foglie di the.
Ho ingoiato il tuo spazio, il tuo tempo, il tuo bene, il tuo male.
Ti ho mangiato ogni sogno, ogni passo; ogni tuo movimento
l'ho afferrato coi denti fin da quando ho assaggiato i confetti,
conservando con cura ogni tuo desiderio marinato nel vino,
dentro qualche dispensa all'interno di me di me.

Ti ho bevuto tisane, camomille, limonate e spremute d'arancia.
Ho bevuto il tuo brodo, il tuo latte ,ho bevuto il tuo sangue,
la saliva il tuo sperma, la tua linfa vitale...ti ho bevuto il sudore
e ogni lacrima amara che sgorgava su quella tua guancia.

Ti ho spolpato le ossa, le carni, rosicchiando ricordi, emozioni,
ti ho sbranato pensieri e ragioni. Divorando passioni e dolori, ho
ingoiato in silenzio segreti e bugie, masticando fino in fondo i
tuoi forse...i magari domani... i tuoi no. La mia chimica fame ha
straziato il tuo corpo,ho frullato i tuoi resti e ne ho fatto un frappe.

Ti ho mangiato ogni cosa...TU SEI DENTRO DI ME!
Ti ho mangiato la vita per non farti scappare mai più,
custodirti e tenerti per sempre lontana
dalle bocche golose di tutti gli ingordi.
Ti ho mangiato ogni cosa... ora non ci sei più,
son rimasto da solo senza tiramisù
e mi sento un tantino pesante,
provo a bere l'amaro dei giorni a venire:
quelli che passerò solo senza di te.
Ma però non c'è niente da fare
coccodrilli si nasce e si muore
coccodrilli si piange per sempre
...non potrò digerirti mai più.


Commenti

pubblicato il mercoledì 30 settembre 2015
pepper, ha scritto: Mi è piaciuto molto molto :-)
pubblicato il mercoledì 30 settembre 2015
michelino, ha scritto: Grazie Pepper
pubblicato il venerdì 9 ottobre 2015
Moony, ha scritto: Ho trovato deliziosa questa tua composizione. Lode a te per le rime e anche per il contenuto!
pubblicato il venerdì 9 ottobre 2015
michelino, ha scritto: Giuro che le rime non sono cercate apposta, sono venute quasi da se, infatti qualche volta ci sono e altre no.

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: