ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato lunedì 31 agosto 2015
ultima lettura giovedì 15 novembre 2018

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Troppo tardi.

di BIANCAEBASTA. Letto 352 volte. Dallo scaffale Generico

Silenziosamente, con la massima cautela, Irene se ne andò. "Il mio posto non è questo, ed io devo raggiungerlo.Adesso!" Senza nessun minimo pensiero, cominciò a correre. Correva, correva, rideva, rideva. A un certo punto...

Silenziosamente, con la massima cautela, Irene se ne andò.

"Il mio posto non è questo, ed io devo raggiungerlo.Adesso!"

Senza nessun minimo pensiero, cominciò a correre. Correva, correva, rideva, rideva. A un certo punto si ferma, e si siede su una panchina del parco vetra a Milano. Sono le 5 di mattina e Irene è seduta su una panchina. Irene tira fuori il suo pacchetto di sigarette, e aspira lentamente, assapora il proibito, assapora la vita da un'altra angolazione, un'angolazione sconosciuta, ma dannatamente affascinante.

"Hai una sigaretta?" é un ragazzo molto alto, Irene alza la testa, e i suoi occhi blu si macchiano di paura.

Irene prende il pacchetto, tira fuori una sigaretta e gliela passa velocemente.

"Posso sedermi?" "

"...Si..."

"Cosa fa una ragazza bella come te a quest'ora di notte?"

Irene è immobile, è immobilizzata dal panico, dall'ansia, da quegli occhi neri che la scrutano, e in questo momento vorrebbe avere i pantaloni un po' più lunghi e il seno meno grande. Vorrebbe scomparire, perchè ora si sente intrappolata; Quella voce esige attenzioni, quelle mani vogliono possederla e quello sguardo la uccide.

"Non volevo spaventarti!"

"Io devo andare."

"No!" Urla lui, bloccandole il polso con la mano.

Irene è costretta a sedersi, lo guarda, lo implora.

Troppo tardi.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: