ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato sabato 29 agosto 2015
ultima lettura giovedì 21 marzo 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Cacciatori di vampiri 21

di julia. Letto 386 volte. Dallo scaffale Fantasia

-Sono certo che sia qui, è in una di queste stanze--Chris ce ne sono centinaia, non vorrai aprirle tutte spero--Steffy, è colpa nostra se lei è in questa situazione e se devo aprire centinaia di porte per trovarla, allora si, ho in...

-Sono certo che sia qui, è in una di queste stanze-
-Chris ce ne sono centinaia, non vorrai aprirle tutte spero-
-Steffy, è colpa nostra se lei è in questa situazione e se devo aprire centinaia di porte per trovarla, allora si, ho intenzione di farlo-
-Tu sei matto, è solo una bambina Chris, come può starti così a cuore-
Chris stringe i pugni, fino a far diventare bianche le nocche, non avrebbe mai pensato di poter amare in tal modo, eppure con Chel in pericolo, lui si sentiva vuoto, si sentiva privato di parte della sua vita, come se lui stesso fosse in punto di morte insieme a lei, come se tutto quello che aveva sempre creduto importante non contasse più niente paragonato alla vita di quella ragazzina troppo insolente e troppo orgogliosa, per i suoi gusti.
-Iniziamo da qui- e senza dire altro inizia ad aprire porte a caso


-Non ci riesco-
-Non riesci a fare cosa?, mi sembra che qui la persona in pericolo sia io, sono qui in questo cazzo di letto con un dolore lancinante che mi fa quasi scoppiare il cervello per colpa TUA e TU mi dici di non farcela!-
-Il tuo sangue Rachel, il tuo sangue mi sta facendo diventare matto- Con una potenza improvvisa si alza e prende una sedia d'acciaio scaraventandola contro il vetro che si spacca in mille pezzi, dietro il vetro c'è una stanza ma nessuno si trova al suo interno, lui stringe i pugni e si volta con la testa verso il muro, quasi ad apoggiare la fronte alla parete.



-Hai sentito?-
-Si-
-Vieni proveniva da laggiù-
-Ti seguo Chris-
I due cacciatori si dirigono verso l'ultima porta del lungo corridoio e la trovano aperta!


Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: