ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato martedì 18 agosto 2015
ultima lettura giovedì 9 maggio 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Era scritto

di Circasso. Letto 404 volte. Dallo scaffale Pensieri

Era scritto che la mia vita, al termine di un percorso più o meno lungo, dovesse appassire. Era scritto che, inseguito a questo, diventasse la sede dei riepiloghi selle cose fatte nel suo corso. Era scritto che tornassi ad essere solo, a barcame...

Era scritto che la mia vita, al termine di un percorso più o meno lungo, dovesse appassire. Era scritto che, inseguito a questo, diventasse la sede dei riepiloghi selle cose fatte nel suo corso. Era scritto che tornassi ad essere solo, a barcamenarmi nella selva dei ricordi. Era scritto che il senso di vuoto dovesse caratterizzare i miei restanti giorni deliranti di amore, passione, desiderio. Era scritto che non avrei potuto programmare, indirizzare i miei sogni verso mete sconosciute e lontane. Era scritto che avrei dovuto fare a meno dei miei sentimenti di qualsiasi genere, ormai consunti dal tempo. Già. Ma non era scritto l’imponderabile. Non era scritto che tu esplodessi nella mia vita come una bomba al napalm. In breve sei riuscita a togliermi le ragnatele che mi avevano avviluppato completamente, hai messo l’ansia dentro me di stare al tuo passo, mi hai coinvolto talmente da distruggere persino la mia rassegnazione. Che dire della luce nei tuoi occhi ? Emanano onde di calore tali da scaldare e rendere liquido il mio sangue ormai rattrappito nelle vene. Ora sono di nuovo vivo ! Alla faccia di coloro che mi vedevano al capolinea. Sono vivo e lo sono per merito tuo esclusivo. Del tuo viso sincero, dei tuoi occhi che parlano all’anima. del tuo cuore greve di sentimenti e di amore. Ora, però, fammi riprendere dal lungo periodo d’inedia e di inattività perché ora voglio riacquistare tutto ciò che credevo ormai obsoleto per me. Devo e voglio vivere con te, per te una nuova stagione della vita mai scritta, forse mai pensata e, comunque, mai immessa nei canoni delle leggi naturali. Essere vecchio non è morire anticipatamente. Essere vecchi è aprire il cuore, la mente, l’anima insomma ad una nuova stagione da vivere con serena felicità. A meno che…non incontriate Lei ! ! !



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: