ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato lunedì 3 agosto 2015
ultima lettura mercoledì 25 novembre 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Nacque rugiada, morì tempesta

di Pescatorediasterischi. Letto 316 volte. Dallo scaffale Poesia

metrica metaforica di un amore vero, intenso e vissuto, costretto a sgretolarsi nonostante la volontà di crederci e lottare per esso..

Nacque come come goccia di rugiada, una tiepida mattina di primavera e si affacciava alla scoperta del mondo per la prima volta

Il sole che piano sorgeva la rapiva, Il blu di quel cielo terso la chiamava a se

Affamata di scoperte evaporò fino al cielo, scoprendo altre giovani gocce, che come lei, avevano sentito il richiamo del dolce tepore

Si fusero assieme diventando soffice nuvola bianca

Nuvola amava il vento, giocava con esso, lasciandosi plasmare nelle forme e nelle dimensioni, inventavano forme armoniose d'amore

E fu allora che nuvola scoprì fulmine

Lui era forte e deciso, dall'animo indomabile, lei se ne innamorò perdutamente, mai aveva visto tanta forza e tanta luce in un unico essere

Iniziarono a danzare assieme nel cielo

Appena si unirono, capirono di quanta forza erano capaci di scatenare, di quanta pericolosa passione sapevano sprigionare, potevano farsi del male, ma vollero stare assieme fino alla fine

La loro passione li divise, con una forza tale che nuvola pianse immensamente fino a morirne

"Nacque come come goccia di rugiada"

una tiepida mattina di primavera, si affacciava alla scoperta del mondo per la prima volta, "Il suo destino era morire e risorgere per amore



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: