ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato venerdì 31 luglio 2015
ultima lettura giovedì 26 novembre 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Il Negro all'Ingresso

di Sapodilla. Letto 606 volte. Dallo scaffale Umoristici

all'ingresso del locale è davvero una bestia. Mai visto uno più grosso. Con quel completo bianco ha un'aria terribile e comica di un gorilla pugile. Mentre mi guida al tavolo, mi chiede se stanotte voglio la ragazza più bella del locale, mulatta e molto c

Il Negro all'Ingresso
Il negro all'ingresso del locale è davvero una bestia. Mai visto uno più grosso. Con quel completo bianco ha un'aria terribile e comica di un gorilla pugile. Ma la prima di sicuro ha il sopravvento sulla seconda. I clienti capiscono che non devono bere troppo o toccare il sedere alle ragazze senza il loro permesso, perché lui viene dentro e ti butta fuori.
Ormai è una settimana che ogni notte vengo al Delirio Habanero, ma non creo problemi e lascio belle mance. Il negro mi saluta con cordialità e blocca la fila alle mie spalle. Sono promosso al grado di primo cliente. Mentre mi guida al tavolo, mi chiede se stanotte voglio la ragazza più bella del locale, mulatta e molto chiara. Non si sarebbe mai sognato di offrirmi una negra, sorride.
Mi sta bene di sicuro, gli dico, però mi devi fare un favore.
Annuisce felice, è in arrivo la sua percentuale quella notte.
Falla venire da me vestita in modo riservato, insomma non ho voglia di storie con qualche turista americano, che non ha mai visto uno spacco con le cosce da modella al bar del suo paesello, gli dico.
Il negro sorride, mi dice che è contento che io abbia quell'approccio così serio, era sicuro che fossi una persona perbene e cose di questo genere. Poi mi dice che parlerà con Yoani e che le dirà di quanto io sia educato, ecco tu sei proprio educato, mi dice, è la parola giusta.
Questo negro ha un non so che di delicato, di garbato.
Ti ho visto le altre sere, continua, hai bevuto come un cubano ma sei sempre educato con le ragazze, io questo lo apprezzo, e non soltanto perché rende meno difficile il mio lavoro.
C'è sempre da sorprendersi di qualcosa in questo buco. Il locale lo conosco bene ormai, ci trovi le ragazze più belle dell'Avana senza dubbio, quindi direi le migliori di Cuba e dei Caraibi, inoltre è un buon bar e fanno musica dal vivo sempre diversa. É un posto dove non puoi non andare, ma i turisti europei e americani non sono la maggioranza, i più sono cubani e comunque molti sudamericani.
Yoani è bella. Bella e sorridente per fortuna, detesto le puttane che si fanno forti della loro bellezza, mi piace che tutto sia semplice e che fili via nel sorriso. Specialmente ai tropici e con la musica e il rhum, a uno piace che tutto fili via con un certo stile. Ma lei era bella e sorrideva.
Ti piaccio vestita così? mi fa.
Io le sorrido e le dico che sarebbe bellissima anche dentro a un sacco. Mi scuso per il mio spagnolo buffo, ogni tanto sbaglio gli accenti, e lei mi dice che invece il mio spagnolo è niente male. Mi chiede piccole cose e cose più grandi, ma tutto con leggerezza colorata, come se fossimo al primo appuntamento.Accenna a ballare.
Che vuoi da bere Yoani? Le dico che amo il mojito, lei si alza e senza darmi tempo di parlare fila al bancone, ordina indicando il nostro tavolo. Al secondo mojito mi avventuro in uno spagnolo più ricercato e poetico. Balliamo, le tocco finalmente i fianchi, mi arriva il profumo dolce del suo corpo, le braccia sono nude e leggermente sudate. Passa il negro e ci saluta sorridendo, mettendomi una mano sulla spalla come a benedire la nostra transazione di affetti.
Lei si fa più vicina e mi dice all'orecchio 'Jorge è mio fratello, insomma abbiamo solo lo stesso padre, ma è davvero tutto per me, quando era piccolo lo picchiavo sempre.'

http://www.amazon.it/La-Vittima-Sconosciuta-J-Sapodilla-ebook/dp/B00B2VBY4W



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: