ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato venerdì 10 luglio 2015
ultima lettura venerdì 8 novembre 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

RISPETTO!

di attilissimo. Letto 340 volte. Dallo scaffale Pensieri

Un giorno, una persona con cui collaboro giornalmente molto da vicino, diciamo una persona che ha a che fare con il mio impiego quotidiano, mi ha raccontato, dichiarato, spiattellato in faccia che un laureato impiegato c/o di noi e  di comune cono...

Un giorno, una persona con cui collaboro giornalmente molto da vicino, diciamo una persona che ha a che fare con il mio impiego quotidiano, mi ha raccontato, dichiarato, spiattellato in faccia che un laureato impiegato c/o di noi e di comune conoscenza, sarebbe un fallito. Mi spiego . La colpa di costui sarebbe quella di "adattarsi" ad un lavoro sotto(valutato) rispetto al suo cur...ri...cula. E bello(la) bella(o) l'ha definito FALLITO!!. Però! Che potere quello di poter giudicare l'esistenza , le decisioni e le non decisioni, la vita vissuta, le vicissitudini della vita vissuta di altri. Le ambizioni e le non ambizioni. Chi sei? Dio? Sempre che esista un Dio! Ma tu sei al corrente di come trascorre la vita quell'uomo? Cosa pensa. Cosa legge. Cosa odia. Cosa ama. A cosa aspira o a cosa non aspira. Se ha figli, una moglie, una macchina , un cane, una malattia. Se soffre, gioisce, si deprime, muore, rinasce, ri-muore, rinasce. Se rutta, scoreggia, puzza, profuma.... e andate pure avanti voi!
Non permetterti!
Credo solo che ad un certo punto della vita molti di noi cominciano a vedere sempre meno. La corsia si fa sempre più stretta, sino a diventare un sentiero tortuoso, impraticabile. Che rigetti sugli altri! A meno che tutto questo è cominciato molto prima. E le pugnalate che sferri sono solo l'atto di estrarre il pugnale conficcato nella tua anima e passarlo ad altri. Curati le tue ferite. E chiedi aiuto!
RISPETTO! SEMPRE!


Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: