ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato venerdì 26 giugno 2015
ultima lettura sabato 16 marzo 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

HALO 4 LOG#1

di Batckas. Letto 637 volte. Dallo scaffale Fantascienza

Fan Fiction. Universo di Halo 4 sviluppato dalla 343 Industries. Echi perduti di uomini e donne che combattevano una guerra alla portata unicamente di divinità e superuomini.

DAL DIARIO PERSONALE DEL TECNICO DELLE COMUNICAZIONI CST CLARK KENNER.

… l'ho visto, incredibile. Si vociferava che avessimo trovato la Forward unto Dawn ma… diamine, trovarsi davanti la Leggenda è stato incredibile. Fiero, possente, impassibile. Cioè, ci saremmo dovuti inginocchiare, avremmo dovuto ringraziarlo… io sono stato al memoriale, ho visto inciso quel "117" sulla pietra, ho pianto coi miei commilitoni… Master Chief morto per salvarci tutti… ma gli Spartan non muoiono mai… per Chief è la verità. Quando c'eravamo chiusi la porta alle spalle la valle era popolata da quei bastardi alieni, poi abbiamo sentito sparare, esplosioni, passi e alla fine, quando finalmente si è aperta, abbiamo subito riconosciuto l'armatura. I nostri Spartan sono usciti per controllare la zona ma non c'era anima viva… quella altezzosa della Palmer "ti credevo più alto"… ma fottiti. Il Chief non l'ha degnata di uno sguardo, subito si è concentrato su Lasky. Incredibile, non riesco ancora a crederci. Siamo davanti al salvatore della galassia, siamo con colui che ha reso possibile l'alleanza tra umani e Covenant per schiararsi contro i Flood. Quell'uomo ha attraversato l'inferno e ne è uscito vincitore… mi sono sentito piccolo quando l'ho visto avanzare verso di me. Sulla Terra si raccontano le storie sul suo valore e io ho avuto la fortuna di vederlo dal vivo. Se mai riuscirò ad abbandonare questa merda di pianeta lo racconterò ai miei figli. Pensavo di essere spacciato, per quanto Lasky sia un buon comandante e i nostri Spartan dei buoni combattenti le stavamo prendendo di brutto… poi lui da solo ha capovolto la situazione. Ho sentito poi anche lei, Cortana, la sua voce arrivava direttamente dall'armatura del Chief, come se fossero una persona sola. Dopo quattro anni che si erano perse loro notizie, sono stato uno dei primi umani che Chief abbia visto, non che ci sia stata una festa o altro, eravamo nel bel mezzo di un combattimento. Con Master Chief possiamo farcela, non dobbiamo perdere la speranza. Lasky gli ha ordinato di conquistare una zona d'atterraggio, sono sicuro che nel giro di quindici minuti ci contatterà via radio e sarò io a passare la comunicazione.

COMUNICAZIONE INTERCETTATA. CAPORALE JEFF BIRKIN E SERGENTE MAGGIORE FRIEDRICH LANSON.

LANSON: Ti dico che quello non è più umano, è un demonio, una macchina da guerra.

BIRKIN: I Covenant lo sanno bene.

LANSON: Già… adesso anche i… come si chiamano?

BIRKIN: Prometeici, così li ha chiamati la IA di Chief.

LANSON: Cortana… lei e Chief sono stati sempre insieme.

BIRKIN: Che dicevi prima?

LANSON: Chief… dovevamo conquistare una zona d'atterraggio per i Pellican per aiutare l'Infinity. Cinque di noi e 117, era sempre cinque passi avanti a noi, velocissimo nei movimenti, non ho visto un colpo sparato dal suo fucile andare a vuoto. Ti dico che è mille volte meglio del miglior Spartan che abbiamo.

BIRKIN: Adesso esageri.

LANSON: Cazzate. So quello che ho visto là fuori. In quanti saremmo morti se non ci fosse stato Chief a pararci il culo, caporale? Lascia perdere quello che dicono su di lui gli altri, tutte quelle stronzate sulla sociopatia. Non ha mostrato pietà contro i nemici ma ti giuro che l'ho visto girarsi ogni tanto per controllare se lo stessimo seguendo.

BIRKIN: Magari cercava altri bersagli.

LANSON: No… ha ucciso uno di quelli grossi con il coltello, glielo ha piantato direttamente nel teschio quando quello ha aperto il casco. Un movimento così veloce e preciso. Non ha detto una parola per tutta la durata dello scontro. Nulla poteva fermarlo nella sua avanzata. A un certo punto abbiamo visto che aveva finito le munizioni per il fucile d'assalto… lo ha lanciato lontano e ha preso un'arma prometeica… quella roba si è letteralmente costruita nel suo pugno. Un'arma che non avevo mai visto ma a quanto pare Chief sì, ha usato le loro stesse armi contro di loro. Li ha fatti a pezzi, ci ha salvati. Ti dico che era una cazzo di danza sul campo di battaglia che faceva, ogni passo e un nemico ucciso.

BIRKIN: Molto poetico sergente, non si sarà mica innamorato?

RAPPORTO OPERATIVO TENENTE DI PRIMA CLASSE CLARA MCANSON.

Il settore di difesa dell'Infinity era spacciato. I Covenant ci stavano lanciando addosso di tutto. I Wraith non ci davano tregua, abbiamo perso il cinquanta per cento delle forze di difesa contro la prima ondata di assalitori. Non ho ordinato la ritirata, se i Covenant fossero riusciti ad entrare dall'ascensore per la sezione veicoli sarebbe stata la fine. Abbiamo resistito per quanto abbiamo potuto e alla fine siamo stati assistiti dalla risorsa Sierra 117 al comando di un'unità di Spartan e di carri Scorpion. Master Chief si è fatto largo tra i nemici sbarazzandosi della colonna di Wraith che si stava avvicinando all'ascensore e ha respinto l'assalto permettendoci di prendere fiato. Anzitutto ha eliminato le torri difensive che i Covenant avevano disseminato per offrire fuoco di copertura ai propri mezzi pesanti. In seguito ha annientato i mezzi Covenant adoperando lo Scorpion. Il suo intervento ha salvato l'Infinity. Nonostante sia stato fuori combattimento negli ultimi quattro anni i suoi rapporti con l'armamento aggiornato del CST non mostrano alcun tipo di decremento di potenziale. È letale, efficiente. Con immediata urgenza richiedo che sia formata una Task Force sotto il comando del Master Chief per dare la caccia alle forze prometeiche sul pianeta e guidare una controffensiva. Oggi sono viva grazie allo Spartan 117 e penso che la mia gratitudine si aggiunge a quella di tutte le vite della galassia. Tenente Clara Mcanson, chiudo.

COMUNICAZIONE INTERCETTATA. ELEPHANT. CAPORALE MAGGIORE SARA KINZIN, SERGENTE MATTHEWS HONNIGAN, SOLDATO SCELTO KYLE HACKETT.

CPL KINZIN: Sergente, contatti sulla destra!

SGT HONNIGAN: Fuoco di copertura al Chief, sta andando a prendere il dispositivo di puntamento.

CPL KINZIN: Navetta Covenant, sta portando i Wraith!

SGT HONNIGAN: Hackett, alla torretta, fai a pezzi quei bastardi. Kinzin, proteggi il Capo dal fuoco dei cecchini sulle alture!

PFC HACKETT: Sissignore!

[SPARI]

SGT HONNIGAN: Sono colpito! Medico!

CPL KINZIN: Sergente, arrivo subito.

SGT HONNIGAN: Kinzin, dannazione… proteggi Master Chief…

PFC HACKETT: Il Capo sta rientrando, ha il dispositivo di puntamento, lo sta attivando!

[ESPLOSIONE… DISTRUZIONE DEL CANNONE PARTICELLARE]

SGT HONNIGAN: Dentro, rientriamo!

CPL KINZIN: Stai sanguinando, fermo! Fatti medicare la ferita.

SGT HONNIGAN: Diavolo caporale… bel lavoro là fuori nel proteggere il Capo. [GRUGNITI DI DOLORE]

CPL KINZIN: Non ti muovere! Ecco, ho fermato l'emorragia.

SGT HONNIGAN: Dove diavolo sta… è lui… cazzo… alzami, non voglio fare la figura dell'incapace davanti alla Leggenda.

CPL KINZIN: Voi uomini…

SGT HONNIGAN: È un ordine caporale…

PFC HACKETT: Sergente, l'Elephant è in movimento, dobbiamo proteggere i fianchi dagli attacchi… cazzo… è proprio lui… fa strano vederlo così da vicino eh?

SGT HONNIGAN: Tieniti la zip dei pantaloni chiusa, soldato… abbiamo del lavoro da fare…




Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: