ewriters

scrivere per essere letti  
Siamo 7.931 ewriters e abbiamo pubblicato 70.851 lavori, che sono stati letti 44.121.696 volte e commentati 54.122 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 


I vostri racconti e le vostre poesie



Seguici


Scaffali


TERZINE SQUINTERNATE

Due righe di spiegazione. La nuova terzina nasce rimando con il secondo verso della precedente, e via di seguito. Però, nel mio caso - non certo per quanto riguarda i poeti - senza alcun nesso logico o di contenuto fra le terzine stesse. Da qui l'effett Leggi

scritto da jenagamuna il 21/07/2017 15:55:00 nello scaffale Poesia.
Letto 29 volte. Nessun commento. Questo lavoro puo' essere letto da tutti

TERZINE SQUINTERNATE

Due righe di spiegazione. La nuova terzina nasce rimando con il secondo verso della precedente, e via di seguito. Però, nel mio caso - non certo per quanto riguarda i poeti - senza alcun nesso logico o di contenuto fra le terzine stesse. Da qui l'effett Leggi

scritto da jenagamuna il 21/07/2017 14:59:00 nello scaffale Poesia.
Letto 40 volte. Nessun commento. Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Il domani ..

Pensieri Leggi

scritto da LePerleDiJason il 21/07/2017 14:30:00 nello scaffale Generico.
Letto 44 volte. Nessun commento. Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Scompiglio nel vocabolario

I fratelli Essere ed Avere avevano convissuto tranquillamente per anni, ma quella mattina si svegliarono sostenendo reciprocamente di essere l'uno più importante dell'altro.Le preposizioni semplici e articolate si schierarono dalla parte di Esse... Leggi

scritto da Greta il 21/07/2017 12:03:00 nello scaffale Fiabe.
Letto 43 volte. Nessun commento. Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Una storia che non vi riguarda

Non so se questa sia solo una storiella da raccontare di notte in campeggio o se possa capitare anche a voi. In fondo è vero, no? Tutti abbiamo più o meno paura della morte, e a volte, magari, qualcuno ci si fissa un po'... Non so, tu ch... Leggi

scritto da Greta il 21/07/2017 11:56:00 nello scaffale Fiabe.
Letto 42 volte. Nessun commento. Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Vivi per distruggerti

si Leggi

scritto da duciacia il 21/07/2017 09:59:00 nello scaffale Pensieri.
Letto 55 volte. Commentato 2 volte. Questo lavoro puo' essere letto da tutti

PICCOLI INCANTI PERDUTI

L'ultima quagliamozzo a convergenzadei raggi di disorientanti rumori,divorata dalla mietitrebbia,vorticano ancora alcune piumeriflesse grigie dorate nell'ariacercando ali attardateNei campi monocolorenon c'è traccia di fiordalisi e papaverie i g..... Leggi

scritto da michael santhers il 21/07/2017 04:22:00 nello scaffale Poesia.
Letto 61 volte. Nessun commento. Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Iveonte (Capitolo 96)

LA NUOVA FAMIGLIA DI IVEONTE - Ben presto i primi chiarori dell'alba stemperarono il denso delle tenebre e resero appena visibile l'ultimo persistente baluginio di qualche stella solitaria che tardava a morire, poiché si mostrava riottosa a lascia..... Leggi

scritto da Iveonte il 21/07/2017 02:31:00 nello scaffale Fantasia.
Letto 59 volte. Nessun commento. Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Iveonte (Capitolo 95)

LUCEBIO RAGGIRA IL MAGO GHIRDO - Nel frattempo dov'era finito Lucebio? Naturalmente, non a grattarsi la schiena con comodo contro la ruvida corteccia di un tronco d'albero. Egli, che non sapeva più dove sbattere la testa, di certo non avrebbe avut..... Leggi

scritto da Iveonte il 21/07/2017 02:29:00 nello scaffale Fantasia.
Letto 53 volte. Nessun commento. Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Iveonte (Capitolo 94)

LUCEBIO ABBANDONA IVEONTE NELLA FORESTA - L'indomani, a metà mattinata, Lucebio, stando in groppa al suo veloce cavallo, lasciò la reggia e si diresse rapidamente verso la porta meridionale della città. Essa gli avrebbe permesso di ..... Leggi

scritto da Iveonte il 21/07/2017 02:27:00 nello scaffale Fantasia.
Letto 57 volte. Nessun commento. Questo lavoro puo' essere letto da tutti

CALENDARI

Bastiano e Saruzzo Leggi

scritto da michelino il 21/07/2017 00:09:00 nello scaffale Generico.
Letto 83 volte. Nessun commento. Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Acqua all'assetato

Mi manca come una goccia d'acqua può mancare al dissetato che vaga nel deserto. La mia anima, ridotta a un colabrodo, è alla disperata ricerca di quel senso a un dolore che non trova alcun conforto. Un male fisico che di fisico non ha nul..... Leggi

scritto da Batckas il 20/07/2017 22:23:00 nello scaffale Pensieri.
Letto 94 volte. Commentato 1 volta. Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Muhai

La solitudine di un momentoLa forza di una vitaMi rimbocco le manicheLa partita non è ancora finita... Leggi

scritto da JaredMarcas il 20/07/2017 21:13:00 nello scaffale Poesia.
Letto 83 volte. Nessun commento. Questo lavoro puo' essere letto da tutti

La guerra del crepuscolo

Molti uomini nel corso del tempo raccontarono ai loro figli la leggenda della Guerra del Crepuscolo, e molti di più scrissero resoconti oppure composero canzoni sull’argomento; ma nessuna versione fu mai uguale alla precedente e nessuna, t... Leggi

scritto da CanoviAlfredo il 20/07/2017 21:02:00 nello scaffale Fantasia.
Letto 60 volte. Nessun commento. Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Cerca



I più letti degli ultimi sette giorni


I più letti del mese


I più letti dell'anno


 

I vostri commenti


Leggo le tue parole e rivedo me stessa un po' di tempo fa, quel dolore che non ti fa andare avanti, quella voglia di abbandonarsi al niente...e poi? Poi, pian piano è tornata la voglia di mettersi di nuovo in gioco, di volersi bene e di andare avanti... Leggi il lavoro

tartaruga82 su Acqua all'assetato il 2017-07-21

Semplicemente la sofferenza fa parte della vita, né più né meno di altro, sta a noi farne buon uso ed imparare da essa, a trasformarla in qualcosa di positivo perché crogiolarsi a lungo nel suo abbraccio fa male, ma appoggiarvisi per fare un pezzo di strada insieme può essere molto utile. Leggi il lavoro

tartaruga82 su Vivi per distruggerti il 2017-07-21

Molto delicato, sembra un'episodio dell'Ape Maya. Trovo forse un po' strane le inserzioni filosofiche del sassolino, ma visto che probabilmente è molto più vecchio della mandorla sono giustificate. Leggi il lavoro

Greta su Un giorno di Rugiada il 2017-07-21

No, Duciacia, viviamo per vivere: andare avanti nonostante tutti gli sbagli e le cose orribili che incontriamo. Il senso della vita per me è questo. Per quanto riguarda il perché soffriamo: perché rischiamo e viviamo accettando di sfidare il caso per... incontrare la persona giusta, avere il lavoro dei sogni... Il punto non è perché soffriamo, ma come possiamo guarire dal dolore. Leggi il lavoro

Thenight su Vivi per distruggerti il 2017-07-21

Ciao. Sinceramente, ho fatto fatica a leggere il tuo racconto. L'inizio non mi ha coinvolto, e il susseguirsi di pensieri senza azioni che li accompagnassero, almeno nella prima parte, non mi ha aiutata a rimanere incollata alla storia. Ti consiglio anche di introdurre tutti i personaggi presenti in scena subito all'inizio, sono rimasta abbastanza spiazzata quando è comparso l'alano. Ho però apprezzato alcune idee, ad esempio il fatto che Diego sia attratto dalle nuove invenzioni. Comunque leggerò altri tuoi racconti! Leggi il lavoro

Greta su Diego il 2017-07-21

Ciao! Lo stile mi piace, è scorrevole ma pittoresco, e anche la trama di per sè mi piace. Però mi sembra che, da quando Edoardo va nelle a Bordolibro, il tutto diventi un po' confuso. Forse avresti potuto perdere un po' più di tempo nel raccontare come, dalla periferia in cui è arrivato Edoardo, la voglia di giocare sia tornata anche nelle zone in pugno agli uomini d'affari, magari facendo partire il tutto da Edoardo, finalmente eroe, e descrivendo infine come l'aver sconfitto gli uomini d'affari migliori la sua reputazione in tutto il regno. Comunque, continua così! Leggerò altre tue fiabe Leggi il lavoro

Greta su Fairy Management il 2017-07-21

Più che un commento ti lascio un augurio, che mi è capitato di fare ad amici e nonostante non ti conosco credo che oggi ne abbia bisogno anche tu. Sono tempi difficili per una cifra di gente e quindi volevo dì un fatto, non so se servirà o meno, ma io lo dico. La questione è che per ogni nuova crepa il cuore ci mette un po ad assestarsi, e tu non puoi fare altro che prendere qualsiasi cosa a tua disposizione per fasciarlo e dargli il tempo di sanare quel che è possibile. Con buone probabilità non avrai altro che un po di scotch carta, e si sa che è relativamente resistente, quindi fai attenzione. Se dovesse piovere portati un ombrello, le gocce di questi questi tempi fanno male. Ma non temete poi tutto migliora, le crepe non si sanano completamente, ma lo fanno abbastanza per andare, il punto è che come direbbe una mia amica " Vai semp! " Eh si, perchè il punto è quello, tu devi andare sempre, un modo napoletano per semplificare "the show must go on" perchè non è che lo show deve continuare, sei Tu che devi andare sempre, nello show, fuori dallo show, ovunque. E ancor di più del soggetto è la motivazione che importa, non è perche DEVE continuare lo show, e quindi lo devi fare schiattato in corpo sennò non fanno lo spettacolo. Tu vai semp, perchè non puoi stare fermo, devi andare perchè andando si creano possibilità nuove, dinamiche nuove, sorprese sia brutte che belle, ma sorprese. Perchè in fondo ti vuoi bene e sai che meriti di più di quello che i tiri mancini del mondo ti assestano, e che il mondo non ha solo quelli. Quindi VAI SEMP! Leggi il lavoro

Gia su Vomito di parole il 2017-07-20

Più che un commento ti lascio un augurio, che mi è capitato di fare ad amici e nonostante non ti conosco credo che oggi ne abbia bisogno anche tu. Sono tempi difficili per una cifra di gente e quindi volevo dì un fatto, non so se servirà o meno, ma io lo dico. La questione è che per ogni nuova crepa il cuore ci mette un po ad assestarsi, e tu non puoi fare altro che prendere qualsiasi cosa a tua disposizione per fasciarlo e dargli il tempo di sanare quel che è possibile. Con buone probabilità non avrai altro che un po di scotch carta, e si sa che è relativamente resistente, quindi fai attenzione. Se dovesse piovere portati un ombrello, le gocce di questi questi tempi fanno male. Ma non temete poi tutto migliora, le crepe non si sanano completamente, ma lo fanno abbastanza per andare, il punto è che come direbbe una mia amica " Vai semp! " Eh si, perchè il punto è quello, tu devi andare sempre, un modo napoletano per semplificare "the show must go on" perchè non è che lo show deve continuare, sei Tu che devi andare sempre, nello show, fuori dallo show, ovunque. E ancor di più del soggetto è la motivazione che importa, non è perche DEVE continuare lo show, e quindi lo devi fare schiattato in corpo sennò non fanno lo spettacolo. Tu vai sempre, perchè non puoi stare fermo, devi andare perchè andando si creano possibilità nuove, dinamiche nuove, sorprese sia brutte che belle, ma sorprese. Perchè in fondo ti vuoi bene e sai che meriti di più di quello che i tiri mancini del mondo ti assestano, e che il mondo non ha solo quelli. Quindi VAI SEMP! Leggi il lavoro

Gia su Vomito di parole il 2017-07-20