ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 


Almanacco di ewriters: giovedĂŹ 18 febbraio 2010


Cerca




Seguici


Scaffali


Durante questa giornata sono stati pubblicati 24 lavori, sono stati scritti 57 commenti e non si e' registrato nessun nuovo ewriter.

leggi l'almanacco su WikiPedia Italia


I lavori pubblicati


gli uomini che ridono

dall'Abruzzo....alle ore 3.32 non si rideva... Leggi

scritto da Mario Vecchione il 18/02/2010 nello scaffale Poesia.
Letto 518 volte. Commentato 1 volta. Questo lavoro puo' essere letto da tutti

EPITAFFIO 70

Da bambinoero un puzzle d’imputdi genialitàe tutti s’aspettavanoche prima o poi in un campomi consacrassi-In realtànon avevo talentoper elevarmi altoma solo un ribollir d’idee folliche m’estranearono anche dalla no... Leggi

scritto da michael santhers il 18/02/2010 nello scaffale Poesia.
Letto 433 volte. Commentato 1 volta. Questo lavoro puo' essere letto da tutti

FESTIVAL(Sanremo)

Commissari arguti a guardia di scenari capovolti nella futilità danno il massimo tra elogi di vescovi e imbonitori mix di pace e imbrogli croci in fiamme e acqua Santa a spegnere Festival di voci pseudo-pastorali in imitazioni a offendere can... Leggi

scritto da michael santhers il 18/02/2010 nello scaffale Poesia.
Letto 475 volte. Commentato 1 volta. Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Dea

bugie in amore Leggi

scritto da Franco G il 18/02/2010 nello scaffale Pensieri.
Letto 555 volte. Nessun commento. Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Fiore Tuo...

Al mio Amore, Sempre......... Leggi

scritto da biancaneve il 18/02/2010 nello scaffale Amore.
Letto 598 volte. Commentato 5 volte. Questo lavoro puo' essere letto da tutti

SPIRITO DI LUCE

........ Leggi

scritto da acquabrillantina il 18/02/2010 nello scaffale Poesia.
Letto 722 volte. Commentato 4 volte. Questo lavoro puo' essere letto da tutti

La Casa delle bambole di porcellana

  Cosa lo aveva spinto a tornare lÏ? La paura? Probabile. Certo, tornare significava farsi avvolgere di nuovo in quella spirale di terrore antico. Dalle profondità del suo passato era emersa di nuovo quella perversione che ancora una..... Leggi

scritto da Muse90 il 18/02/2010 nello scaffale Horror.
Letto 3500 volte. Commentato 1 volta. Questo lavoro puo' essere letto da tutti

La fatina che sempre la dĂ 

Stanco di strisciare tra vicoli loschiandai a vivere nei verdi boschidove tra saggezza e profonditàincontrai la fatina che sempre la dà.volevo succhiare il midollo della vitae mi trovai a leccare la sua bella fi.asbaragliai ogni futile co... Leggi

scritto da cdevo il 18/02/2010 nello scaffale Eros.
Letto 2137 volte. Nessun commento. Questo lavoro e' adatto ad un pubblico adulto

ragazza aliena

... Leggi

scritto da Violetta il 18/02/2010 nello scaffale Generico.
Letto 582 volte. Nessun commento. Questo lavoro puo' essere letto da tutti

NELLE NOTTI DI LUNA PIENA

Sono tornata con questo insolitamente lungo sedicesimo capitolo. Scriverlo è stato piÚ difficile di quanto credessi ma devo dire che ne è valsa la pena, e spero che voi lettori siate d'accordo con me. Nella forma è un po' diverso dagli altri.. Leggi

scritto da akire il 18/02/2010 nello scaffale Fantasia.
Letto 673 volte. Commentato 2 volte. Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Attesa.

Mi siedo e aspetto.... Leggi

scritto da elisa55 il 18/02/2010 nello scaffale Poesia.
Letto 502 volte. Commentato 5 volte. Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Vorrei

       Seduta ti guardo, mare... e nella tua vastità, mi perdo. I miei occhi cercano i confini ma l'orizzonte, laggiù... pare infinito. Vorrei giungere al tuo inizio, per percorrerti fino in fondo, per sentire il tuo r... Leggi

scritto da Nereidebruna il 18/02/2010 nello scaffale Poesia.
Letto 630 volte. Commentato 3 volte. Questo lavoro puo' essere letto da tutti

LA REALTA'

E' una poesia che ho scritto il 14 maggio 1982. Nonostante i tanti anni l'ho ritenuta attuale. Leggi

scritto da silvia il 18/02/2010 nello scaffale Poesia.
Letto 539 volte. Nessun commento. Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Dedicato a tutti i morti sul lavoro, per il terremoto , per l'aviditĂ  di pochi

Si tratta di un componimento che risale al novembre 1979, non ricordo lo spirito che mi ha ispirato, ma leggendola ho pensato a tutto ciò che ci capita intorno Leggi

scritto da silvia il 18/02/2010 nello scaffale Poesia.
Letto 654 volte. Nessun commento. Questo lavoro puo' essere letto da tutti

DEDICATA A TE...

Lui è l'uomo a cui non mentirei..è la mia esistenza divisain due..con due vie simili.. e diverse comunque....l'ombra della mia allegria tramutata in immagine reale..Lui è l'uomo che mi guarda negli occhi senza paura.. occhi simili ... Leggi

scritto da CASSANDRE il 18/02/2010 nello scaffale Amore.
Letto 693 volte. Commentato 1 volta. Questo lavoro puo' essere letto da tutti

LA NOSTRA DOMENICA...BELLISSIMA!

La nostra domenica sembra arrivare come qualsiasi altro giorno..la festa di un giorno che non è...o forse si..perchè le gelosie si spalancano più tardi..ma la nostra costante quotidianitàè il rito della colazione..tut... Leggi

scritto da CASSANDRE il 18/02/2010 nello scaffale Pensieri.
Letto 545 volte. Nessun commento. Questo lavoro puo' essere letto da tutti

I nuovi ewriters


nicolaandreace

citta': Massafra (TA)
fascia d'eta': oltre i 65 anni
note biografiche: Nicola Andreace nasce a Taranto nel novembre del 1934, ma, dopo i primi anni di vita, si trasferisce a Massafra, paese deila sua famiglia di origine, dove vive ed opera in via Gorizia 56, tel, 099 880 1811, e-mail resta.angela@alice.it Segue gli studi artistici, che completa presso l’Accademia di Belle Arti. Già ordinario di Disegno e Storia dell’Arte nei Licei Scientifici di Stato, dove ha esperienza di Presidenza,svolge per la sua materia la funzione di Commissario e Presidente nei Corsi e Concorsi Ministeriali. Dal 1960 al 1972, collabora attivamente all’organizzazione della “Rassegna d’Arte Contemporanea Città di Massafra” con la funzione, in molte Edizioni, di Segretario. Dal 1997 è componente della Commissione per l’Arte Sacra e i Beni Culturali della Diocesi di Castellaneta. Dal 2004, un’esposizione permanente nella Galleria, Centro Studi, Documentazione e Ricerche “Segmenti d’Arte” di Massafra testimonia l’intero percorso creativo di Nicola Andreace, che esordisce nel 1957, partecipando ad una collettiva di Pittura presso la Pinacoteca Provinciale di Bari. Dopo essersi presentato come “disegnatore vigoroso e colorista acceso”, come scrive Pietro Marino, affronta le tematiche concettuali del tempo, con accenti popolareschi ricchi di espressionismo neorealista. Sensibile, infatti, a tutto ciò che si muove attorno all’Uomo, attento osservatore della realtà territoriale dei problemi socio-ambientali, dopo i primi inizi di studio sull’Arte materica e segnica, prosegue con indagini socio-antropologiche. Sollecitato dai fenomeni dell’industrializzazione, violentemente inseritisi in una realtà contadina, prosegue con studi e ricerche, che ripercorrono le tappe del passaggio dalla civiltà contadina alla società tecnologica (1957-1967). Mec-Art, pittura “oltre”, con significazione metalinguistica, antropologia e tecnicismo reportages ed impegno civile (1968-1981) sono le tappe successive del suo percorso. Analizza così la società convulsa e frettolosa, sottolineando impietosamente il dramma dell’uomo moderno. Andreace, che nella sua Città ha la possibilità di collaborare con la critica culturale nazionale emergente dell’epoca, da Pietro Marino a Franco Sossi, da Bonito Oliva a Michele Perfetti, da Sanguineti a Miccini, a Maurizio Calvesi, da Silvio Ceccato a Vittorino Andreoli, ecc., distingue gli equivoci e i passaggi dell’arte pop, fra ghestaltismo e nuova figurazione, fra astrattismo ed Arte concettuale. La crisi dei valori dell’uomo, il recupero della memoria storica, gli ideogrammi, i messaggi visivi di fine-inizio millennio, l’euromediterraneità sono le fasi successive delle sue indagini, che si concretizzano nell’Umanesimo Tecnologico (dal 1982 al 2005). con tutte le tensioni, le lacerazioni e le contraddizioni della nostra società. Dal 2006 con il Post Human dà vita ad un racconto intrecciato fra “design” e pittura colta, assemblando stralci di suoi manifesti (realizzati per eventi culturali organizzati da Università, Ministeri, Associazioni, Enti Istituzionali e Sindacati) con simboli, allegorie, immagini della tradizione storica e mitologica. Nella decantazione del racconto egli innesta la sua vivacità pop, inserendo in un cerchio dalle variabilità cromatiche una corteccia reale di albero d’ulivo, simbolo delle nostre radici mediterranee e delle nostre credenze sacre. Scavando nel passato di questo tormentato Sud ed analizzando le inesauribili problematiche contemporanee, il discorso di Andreace si pone, però, in una religiosa fiducia nell’Uomo, che non si lascerà schiacciare dalla tecnica, ma sarà lui a dominarla. Dalla fine degli anni cinquanta realizza opere di scultura e di strutture architettoniche in cemento armato, acciaio, ferro, legno e terracotta. Dal 1965 svolge interventi operativi e sperimenta nuove tecniche espressive nel campo della grafica, e, cimentandosi con la cultura optical, la psicologia della forma, l’astrazione, l’Arte minimal, realizza manifesti d’Arte, pubblicazioni, annulli e messaggi filatelici speciali per manifestazioni culturali celebrative. La maschera “Lu Pagghiùse” da lui progettata, dopo sue analitiche ricerche e studi socio-antropologici, è diventata una delle due maschere ufficiali del Carnevale di Massafra, magia dello Jonio La sua presenza documentaria è registrata in Archivio Storico delle Arti Contemporanee della Biennale di Venezia; Biblioteca dell’Accademia di Brera, Milano; Biblioteca Hertziana di Roma; Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Università di Parma; Museo d’arte delle Generazioni del ‘900 “G.Bargellini” di Pieve di Cento (BO); Accademia di Belle Arti di Lecce; Università degli Studi della Basilicata; Biblioteca di Archeologia e Storia dell’Arte, Roma; Biblioteca naz. di Potenza; Biblioteca di Storia dell’Arte Bruno Molajoli, Napoli; Biblioteca della Fondazione “La Quadriennale di Roma, Roma; Biblioteca naz. “Sagarriga Visconti- Volpi”, Bari; Biblioteca provinciale Brindisi; Biblioteca Santa Maria della Catena Dipignano (CS); Biblioteca di Storia Moderna e Contemporanea, Roma;Biblioteca naz.Centrale, Firenze; Biblioteca Universitaria,Genova; Biblioteca della Collezione Peggy Guggenheim, Venezia; Biblioteca d’Arte, Milano; Biblioteca dell’Archivio Storico delle Arti Contemporanee ASAC, Venezia; Biblioteca Marucelliana, Firenze; Biblioteca “Giovanni Carandente” della Galleria civica d’Arte moderna, Spoleto (PG); Biblioteca di Archeologia e Storia dell’Arte-Roma; Biblioteca Statale,Cremona; Biblioteca di Laboratorio di Poesia, Modena; Biblioteca dell’Accademia Albertina di Belle Arti, Torino; Biblioteca Comunale Giovanni XXIII, San Vito dei Normanni (Br); Biblioteca “Pietro Acclavio”Taranto; Biblioteca Comunale Calimera, Lecce; Biblioteca Provinciale “Nicola Bernardini” Lecce; ecc. Tra le monografie di Andreace, citiamo: “Nicola Andreace”1970 con Presentazione di Eugenio Miccini e Franco Sossi; “Andreace, Immagini alternative”1973 con Presentazione di Michele Perfetti; “Nicola Andreace, Quali possibilità per l’uomo in Europa”,1979 con Presentazione di Mario Penelope ed altri; “Andreace, Reportage Ottanta” 1980 con Presentazione di Franco Solmi; Linguaggio grafico e Comunicazione visiva/1 1990 con Presentazione di Arturo Carlo Quintavalle; Immagini perdute / Immagini ritrovate 1995 con Presentazione di Marcello Venturoli; Tracce Speculari 2001 con Presentazione di Dante Maffìa; Linguaggio grafico e Comunicazione visiva/ 2- I Cinquant’anni del Carnevale di Massafra attraverso i Manifesti di Andreace 2003 con Presentazione di C. D. Fonseca; Angelo Lippo: Andreace “ nel cuore della terra” 2004; Nicola Andreace, Antropolologia e Tecnicismo/ Arte e Impegno civile, 1968-1981 a cura di C.Melania Longo, con Presentazione di Gianni Iacovelli, Massafra 2009. Andreace è stato oggetto di studio e di ricerca presso l’Università degli Studi di Lecce per le seguenti tesi di Laurea 1) Corso di Laurea in beni mobili artistici, Tesi di laurea in Storia dell’Arte contemporanea “Nicola Andreace” Relatore Prof.Lucio Galante , Laureanda Tiziana Longo. 2) Lecce, Corso di Laurea beni mobili artistici,Tesi di laurea in Storia dell’Arte contemporanea, “L’Arte per la Società” Relatore Prof. Letizia Gaeta, Laureando Gianluca Marinelli. 3) Università degli studi di Lecce, Corso di Laurea in beni mobili artistici, Tesi di laurea in Storia dell’Arte contemporanea “Il Premio Massafra” Relatore Prof.Massimo Guastella, Laureanda Carmela Longo. Inoltre valido è stato il suo apporto per la redazione della tesi in Storia dell’Arte Moderna della laureanda Giuseppina Rotelli “L’antica chiesa madre di Massafra. I dipinti di D.A.Carella” Relatore Prof.Giulia Civitano, Facoltà di Lettere e Filososofia, Università degli Studi di Bari Rai3/ Telenorba/ Studio 100, Telesud hanno diffuso con servizi notizie sulla sua attività e sulla sua presenza operativa. Inoltre due Biografie Visive (DVD della durata di 35-40 minuti ciascuno) registrano: a/ i vari periodi dell’attività dell’artista (Civiltà Contadina, Società Tecnologica, Umanesimo Tecnologico, Post Human); b/ Linguaggio Grafico e Comunicazione Visiva, la Grafica di Nicola Andreace( dal 1968 ad oggi). Andreace partecipa alla vita artistica nazionale ed estera con Mostre Personali e Collettive. Tra quelle personali si citano: Galleria “La Tavolozza” (Presentazione di F.Sossi) Taranto 1962; Galleria “La Cornice” (Pres.di P.Marino) Bari1968 ; Galleria Ipermedia Einaudi (Pres. di M.Perfetti) Ferrara 1980; Galleria della Regione Puglia (Pres. di M.N.Varga) Massafra 1984; Galleria della Regione Puglia (Pres. di A.C.Quintavalle) Massafra 1990; Aula Magna dell’Università degli Studi della Basilicata ( Pres.di A.D’Elia e C.D.Fonseca) Potenza 1990; Inaugurazione Nuova Biblioteca Comunale (Pres.di M.Venturoli) Massafra 1996; Palazzo De Notaristefani (Pres.di R.Caprara) Massafra 2001; Galleria Caracciolo D’Avalòs-Palazzo Ducale(Pres. di P.Rasulo) Martina Franca 2003; Chiostro di San Benedetto (Pres. di A.Lippo) Massafra 2003; Galleria Palazzo Ducale (Pres. G.Amodio) Martina Franca 2004; Galleria “Segmenti d’Arte”(Pres.di A.Lippo) Massafra 2004; Galleria “Segmenti d’Arte” (pres.A.Lippo) Massafra, 2005; Galleria “Il Meridiano” (Pres.di A.Trini) Santa Maria di Leuca 2005; Linguaggio Grafico e Comunicazione Visiva, Rassegna di grafica, Chiostro di S.Benedetto Massafra 2005 ; Galleria “L’Acchiatura” Grottaglie 2005 (Pres. A.Lippo); Carnevale è Cultura: Storia, Manifesti, Annulli Filatelici ( Pres.A.Lippo e C. M.Longo) Galleria “Segmenti d’Arte” Massafra 2006; La Galleria del Grattacielo (Pres. A.Lippo) Gallipoli 2006; Linguaggio grafico…Progettare a misura d’uomo, Castello Stella – Caracciolo (Pres. di A.Lippo) Palagianello 2006; I Mestieri / Dalla Poetica alla Denuncia, Galleria Civica di Arte Contemporanea ( Pres. A.Lippo) Villa Castelli 2007 ; Carnevale è Cultura, Ricerca, Studio e Progettazione del “Manifesto”, (Pres. AA.VV.) Massafra, 2007; I Luoghi del Sacro e la Religiosità popolare nel Territorio Jonico, (Pres. Cosimo D.Fonseca),Galleria “Segmenti d’arte” Massafra, 2007; Mostra “Omaggio alla donna” 9 marzo 2008 (Pres. S.Catapano) Appia, Palace Hotel, Massafra; Il giardino degli ulivi Mostra itinerante, ITAS “C.Mondelli” Massafra, ( Pres. C. .Melania Longo) , Sala Assembleare Banca di Credito Cooperativo (Pres. A.Lippo) Avetrana, 2008; Segni dell’Arte Pinacoteca di San Michele Salentino, (Pres. A.Altamura, C.M.Longo); “I Mestieri/Dalla poetica alla Denuncia (Pres.A.Lippo) Monteiasi 2008; Antropologia e Tecnicismo/Arte e Impegno civile/ 1968-1981(a cura di C.M.Longo, Pres. G. Iacovelli), Massafra, 2009; Alla Ricerca del Vello d’oro, Esperienze di arte visiva , Pres. G. Santoiemma Castello Muscetola, Leporano 2009; Il Mito e il Senso eroico, Pres. Gianni Jacovelli. Monteiasi 2009; Rassegna “Tris d’Arte”Galleria “Le Ali di Mirna” Mesagne (BR) 2010. Pres. Gianni Iacovelli; Linguaggio Grafico e Comunicazione Visiva” Rassegna dei Manifesti Storici d’arte del Carnevale di Massafra. Pres. Cosimo D.Fonseca , Liceo Statale “De Ruggieri”, Massafra . Tra le mostre collettive si citano: Il Mondo della Scuola nei suoi molteplici aspetti, Pinacoteca Provinciale Bari 1957; Mostra naz.di Pittura contemp.”Maggio di Bari” 1959-‘62-’64 ; Premio Naz. di Pittura “S.Lega”Modigliana 1963; La Giovane Pittura Italiana Recanati 1964; Huit peintres Tarentins Brest (Francia) 1964; Kay Biscayne Art Festival Miami–Florida (U.S.A.) 1965; Quadriennale d’Europa Roma 1966; Mostra d’arte Italiana Toronto- Ontario (Canada) 1967; Il Contesto e L’Immagine Massafra 1968; Expo Internacional Buenos Aires (Argentina)1969; XX^ Rassegna d’Arte Contemp. ”Co/Incidenze” Massafra1969; Arte ’70 in Puglia Torino 1970; Dekult Theater Firenze 1971; Quadriennale d’Arte Acquasanta Terme 1971; Arte Contemp. al Museo Civico di Bologna 1973; 26^ Exposition internaz. d’Art contemporain Luxemburg 1974; Expo Arte Bari 1977-78-79-80-81-82-83-85-86-87-88-89; XVI° Premio di Pittura Castello di Serravalle Repubblica di San Marino 1978; L’Uso della Scrittura Novoli 1981; Linee Parallele Bari-Castellaneta Marina-Taranto 1974; Artisti in via Cava Taranto 1988; I Ragazzi degli Anni ’60 per l’Italia’90 Taranto 1990; Mostra Naz, di Pittura Contemp.” Santhia” Vercelli 1993; Premio Art And Words Hong Kong (Cina)1994; Percorsi e segnali d’arte di fine millennio nel Mezzogiorno d'Italia, 1999, Massafra, Biblioteca Comunale; Arte Padova 1998-2005; Europa a Parigi 1999 ; II^Triennale d’Arte Sacra Contemp. Lecce 2000; Il Mare Mediterraneo tra Ambiente e Cultura Grottaglie 2001; Il Giardino degli Dei, Un Libro, Una Mostra Carosino,Grottaglie,Palagianello, Atripalda (AV), 2002: Esposizione Permanente Pinacoteca d’Arte Contemp.“Massimo Stanzione” Palazzo Ducale Sant’Arpino 2003; Progetto Urban II° ”Taranto, Finestra della Puglia”Taranto 2004; Identità del contemporaneo Palagianello 2005; Puglia:Un’Arte di Frontiera Raggio Verde Lecce 2005; Arte in Salento Palagianello-Francavilla Fontana 2005-2006; I Colori,I Segni, Le Forme-Rassegna Internaz. d’Arte Contemporanea per i 20 anni della Rivista d’Arte e Letteratura “Portofranco” Galleria “Segmenti d’Arte”Massafra 2005; Il Contesto, Il Vissuto, La Memoria del Centro Storico , Galleria “Segmenti d’arte” Massafra 2006; “EstatArt 2007”, Sala Giorgio De Chirico, Brindisi; Voci di frontiera, arosino 2008; Quinta Rassegna “Artisti all’opera” Chiostro Convento S.Francesco da Paola,Grottaglie, 2008; XXXV Premio Sulmona, Rassegna Internaz. d’arte contemporanea 2008; V Forum della lettura e del libro, Monteiasi; 2008; “I Segni dell’Arte” Pinacoteca Comunale S.Michele Salentino, 2008 ; Marinai in Arte, Scuola Marina “L. Bezzi” Taranto, 2008; “Segnali e percorsi d’arte nel Mezzogiorno d’Italia”Pinacoteca Comunale,. San Michele Salentino / Matera-Sasso Barisano,2009; Arte contemporanea per L’Aquila, Roma 2009: Epifanie di Bellezza, Giovanni Paolo II, pellegrino di Fede e di Preghiera” Basilica- Santuario San Michele Arcangelo /Monte Sant’Angelo,2009); Omaggio a Raffaele Carrieri, Taranto, 2009; Premio Terna 02, collettiva online, ott.2009.; Sue opere in permanenza si trovano in collezioni pubbliche: Università degli Studi della Basilicata, Potenza; Centro Studi e Comunicazione,Università di Parma, Città del Vaticano,Roma; Museo internazionale. d’arte contemporanea fondazione “don Tonino Bello” Alessano (LE); Museo d’arte delle generazioni degli anni trenta,”G. Bargellini, Pieve di Cento (BO); Museo d’arte contemporanea, Lecce; Pinacoteca comunale d’arte contemporanea, Ruffano (LE); Pinacoteca d’arte contemporanea di Vasto Poggiardo (LE); Pinacoteca d’arte contemp.”Massimo Stanzione”, Sant’Arpino (Caserta); Pinacoteca “Museo Vito Mele”, Santuario-Basilica di Santa Maria di Leuca (LE); Collezione Convento San Francesco di Paola, Grottaglie (TA): Presidenza della Sovrintendenza Scolastica, Bari; Studio Rettore Università agli Studi di Taranto; Pinacoteca comunale “Cavallo” San Michele Salentino (Brindisi); Pinacoteca della Chiesa Madre di Massafra (TA); Museo del Giocattolo, Comune di Albano di Lucania (Potenza); Chiesa del Sacro Cuore di Massafra; Collegiata di San Lorenzo, Massafra; Sala Consiliare del Comune di Massafra; Biblioteca Comunale- Castello Medievale Massafra; Liceo Scientifico “D.De Ruggeri “ Massafra; Scuola Media “A.Manzoni”, Massafra; Scuola Media “N.Andria” Massafra; Liceo Scientifico “G.B.Vico” Laterza; Istituto Tecnico Agrario “C.Mondelli” Massafra; Istituto Tecnico “Amaldi” Massafra; Scuola Elementare “E.De Amicis” Massafra; Scuola Elementare “G.:Pascoli” Massafra; Sala Multimediale di San Francesco di Paola, Massafra; Lions Club- c/o Appia Palace Hotel, Massafra; Vescovado Diocesi, Castellaneta ; Collezione Cardinale Ersilio Tonini, Vescovado Ravenna;Collezione Cardinale Furno, Roma; Sede Sociale Cavalieri del Santo Sepolcro, Massafra; Chiostro Convento di San Benedetto Massafra, Società Operaia, Sede Sociale e Cappella Luogo Sacro; Sede sociale della Confraternita della Madonna del Monte Carmelo, Massafra; Comune di Massafra, Palazzo De Notaristefani; Collezione Galleria “Le Ali di Mirna” Centro Storico Mesagne, ecc. Tra le Testimonianze e i Contributi dei Critici e Giornalisti su Quotidiani/ periodici/ Riviste specializzate con recensioni, articoli o citazioni à artistica si citano: A.Altamura; G.Amodio; G.Antonucci; U.Apollonio;L.Aprico; G.C.Argan; W.Baldacconi; A. Basile; L.Basile; G.Battino; N.Bellinvia; R.Bellinvia; F.Bellonzi; G.Bertini;V.Bonivento; P.F. Bruni; M.Calvesi; M.Campione; G.Cannarile R.Caprara; A.Caputo; D.Cara; T.Carpentieri; F.Cartanì; G.Caserta; R.Castellano; L.Castrovilli; G.Catacchio; R.Catacchio; S.Catapano; P. Catucci; M.Cometti; A.Conte; S.Conte; M.Cristella; C.D’Ambrogio; C.D’Andria; A.D’Elia; M.D’Onghia; M.D’Onofrio; F.De Napoli;M. De Respinis; J. De Sanna; P.De Stefano; G.Di Genova; E. Di Grazia; A.Diofano; S.ESP; N.Ficarra; V.Fiore; S.Fizzarotti; M.Florenzio; C.D.Fonseca; G.Fonzino; G.Fumarola; L.Galante; E.Garello; T.Gentile; L.Giannone; T.M.Giaracuni; A.Guastella; M.Guastella; G.Iacovelli; I.Iacovelli; V.Jacovino; F.Ladiana; S.La Porta; E. Latanza; G.Lenoci; T. Lepore; A.Lippo; Antonella Lippo; C.M.Longo; A.R.Losavio; P. Lucchese; V.Lupo; D.Maffìa; P.Mandrillo; M.Marcone; G.Marinelli; P.Marino; P.Massafra; G.Mazzarino; E.Miccini; M.Micozzi; A.Millarte; J.Minervini; M.Monteverdi; F.Motolese; A.Nasuto; W.Nesti; R.Nigro; R.Nistri; F.Occhibianco; S.Orienti; M.Pagliara; P. Pallottino; L.Palmieri; P.Panzeri; P.Perilli; A.Piccolo; D.Piccolo; F.Piccolo; L.Pierdicchi A.Quero; A.C.Quintavalle; M.Rampino; F.Rana; P.Rasulo; A.Ricciardi; M.P.Romano; D.Roscino; A. Ruggiero; L.Ruggiero; M.Salandra; E.Santese; G. Santoiemma; F.Santomaso;S.Savoia; F.Semeraro; F.Spasiano; L.Scrivo; T.Scuro;G. Segato; F.Solmi; F.Sossi; S.Spera; V.Stagnani; L.Tallarico; C.Tramonte; S.Trevisani; A.Trini; A.Tuzzi; M.N.Varga; F.Vincitorio; M.Vinella; M.Vitiello, ecc. La documentazione completa e dettagliata di questo curriculum, riguardante l’attività artistica di Nicola Andreace dal 1957 a tutt’oggi, raccolta in dieci volumi, è a disposizione di tutti gli studiosi e i cittadini, che vogliono consultarla, presso la Galleria - Centro Studi e Ricerche ”Segmenti d’arte”di Massafra in via Bolzano.
cosa vorrebbe: Vedere pubblicati i comunicati stampa degli eventi di mie manifestazioni artistiche.
cosa cambierebbe: niente